Narcisismo al microscopio & oltre

Stai leggendo

Rispondi a: Ho rivisto il mio ex narcisista

Narcisismo al microscopio & oltre

Rispondi a: Ho rivisto il mio ex narcisista

Rispondi a: Ho rivisto il mio ex narcisista

#10333
Daria
Ospite

Ciao Giulia, anche a me era successa una cosa simile, ad un evento in cui eravamo stati invitati sia io che lui. È stato come riattingere ad una droga ma allo stesso tempo ho provato angoscia, terrore di ricaderci e una sorta anche di vuoto mentale quando lo guardavo, cioè come se la mia testa si fosse annebbiata e solamente a volte mi ricordavo della bestia che era e che era stato con me. Quello che ti posso dire parlandoti del mio caso è che dopo quell’episodio mi sono proprio resa conto che non stavo andando sulla strada giusta nella mia vita, cioè non stavo affrontando di petto il dolore ma solo un pochino, di sbieco. Dopo quell’episodio sono stata malissimo per settimane intere, avevo attacchi d’ansia, cefalee, dormivo male, è stato assurdo quindi quando ho letto il tuo post mi si è stretto il cuore ed ho capito benissimo, però ti dico che dopo quell’episodio (era un matrimonio, quindi figurati) ho deciso di rimboccarmi le maniche e farmi male nell’andare a fondo nel mio dolore. La psicoterapia la facevo ma non bene come si deve, e era come se non volessi fino in fondo curarmi da questo schifo in cui ero incappata. Ora dopo un po’ di tempo riesco a guardare tutto da fuori e compatirmi in senso buono. Non è colpa nostra, non siamo noi le deboli, sono loro che possono solo ergersi a droga di molta gente per sentirsi venerati. Dopo aver ingoiato pagine e pagine di blog e testi su questi argomenti sono arrivata a questa conclusione. Sono dei poveracci, e non si meritano i nostri batticuore, i nostri ripensamenti e qualsiasi forma di nostre attenzioni