Narcisismo al microscopio & oltre

Stai leggendo

Rispondi a: L’estate dello scarto: come reagire

Narcisismo al microscopio & oltre

Rispondi a: L’estate dello scarto: come reagire

Rispondi a: L’estate dello scarto: come reagire

#10760
Federica
Ospite

Grazie Luna Calante (Federica). E’ difficile, è tutto molto difficile, ma almeno essere capiti e non giudicati non è cosa da poco. Mi dispiace che anche tu stia vivendo queste sensazioni orribili. Sanno infestare le cose belle, sanno infestare le estati, i Natali, le vite pressochè serene delle persone buone. Loro rimangono impuniti e noi ci lecchiamo le ferite. E’ incredibile tutto ciò. Non ho parole per descrivere il dolore. Lacerante, ti spacca dentro, mi sento impazzita, non riesco a tornare ad avere una vita sociale ricca, ogni secondo il mio cervello è affollato dallo schifo per provo per lui, dal mio essere sconvolta. E pensare che da fuori sembra così normale, così anche dolce, intelligente, attento agli altri, ma è solo una recita. E come si fa a farsi credere dagli altri? Non ci si fa, è impossibile. E’ più facile per gli altri pensare che siamo noi le pazze e loro i grandi uomini onesti, vittime di queste donne stronze ed insensibili che saremmo noi. E’ sconvolgente tutto ciò. E’ incredibile. Io spero davvero come scrivi tu Luna Calante che il tempo e la terapia ci aiutino il prima possibile ad uscire da questa spirale violenta che sembra a tutti così invisibile e inesistente ma che noi sentiamo così forte e chiara, così concreta, così lacerante. E comunque ti capisco anche quando scrivi che non riesci a vedere le altre persone essere innamorate e felici, considera che io non accendo la televisione non so da quando perchè se vedo un film romantico potrei vomitare, mi salgono i brividi, mi sembra che siano tutte menzogne o solo persone che non sono state sfigate come me ad essere state plagiate da un mostro maligno. Mi chiedo sempre perchè. Perchè proprio a me. E qui scrivo perchè proprio a noi. Forse non c’è un perchè, ci sono tante persone buone come me che non sono state così sfigate da cadere nella rete di un disturbato simile. Quindi sì, forse è sfiga, ma a volte penso che avrei voluto non saperne niente e continuare a vivere nell’ignoranza che tutti più o meno fossero buoni, chi più chi meno. Ma ora noi sappiamo. Grazie comunque per le tue parole cara, è molto bello sentirsi capite nel profondo