Narcisismo al microscopio & oltre

Stai leggendo

Rispondi a: Consigli per gestire la rabbia divorante?

Narcisismo al microscopio & oltre

Rispondi a: Consigli per gestire la rabbia divorante?

Rispondi a: Consigli per gestire la rabbia divorante?

#11052
Claudia
Ospite

Ciao a tutt*, forse la mia sarà una testimonianza “strana” ma io posso dire che ho curato tantissimo la mia rabbia con lo sport, specialmente con la corsa. Vivo in una cittadina di mare e la pista ciclabile sul lungomare è una meraviglia. Ovviamente faccio anche terapia ma credetemi che quell’oretta serale dopo il lavoro in cui mi sfogavo è stata ed è tuttora una manna dal cielo per me. Saranno le endorfine, sarà proprio che mentalmente (quasi) ogni giorno (perchè non vado proprio tutti i giorni) so che poi mi sfogherò, ma sto molto meglio. Sto meglio fisicamente ma anche di spirito come se con sudore e fatica butto fuori piano piano tutta la rabbia e lo schifo e tutto quel tossico lo sto ridimensionando. Poi ok è vero che per guarire le ferite bisogna fare un percorso psicologico ma come sapete tutte il problema dopo lo scarto (il mio è stato aberrante, come quello di tutt* voi immagino) è proprio che il corpo è intossicato. Io mi ricordo che ogni giorno mi sentivo intossicata, tachicardia, corpo pesante, nodo in gola. Ecco, almeno con la corsa ho aiutato un po’ il corpo a stare meglio e a raggiungere il benessere che aveva totalmente perso. Scusate se mi sono dilungata ma penso possa essere uno spunto utile per tant* di voi, siccome già proprio a me questi interventi vostri stanno aiutando tanto ed anche io volevo dire la mia se possa essere utile. Magari una passeggiata tutti i giorni, un corso in palestra se potete e vi piace. Fidatevi fa tanto, e poi è tornare a rimettere il focus su di noi e non sull’essere meschino a cui abbiamo dato in pasto tempo ed energie.