Narcisismo al microscopio & oltre

Stai leggendo

Rispondi a: L’estate dello scarto: come reagire

Narcisismo al microscopio & oltre

Rispondi a: L’estate dello scarto: come reagire

Rispondi a: L’estate dello scarto: come reagire

#11082
Chiara
Ospite

Quello che a me sconvolge è che sono persone che comunque riescono sempre a cadere in piedi e a mantenere una facciata impeccabile all’esterno. Cioè più che impeccabile una facciata di persone splendide e speciali. Questa cosa mi sconvolge. E nessuno crederebbe mai a come sono dentro casa, o meglio a come sono veramente loro. Sì, gli sbalzi di umore repentini, i cambiamenti di comportamento a distanza di circa mezzo minuto, i sensi di colpa che godono ad infliggerti, il sadismo mascherato da svampitaggine. Il mio sembra sempre che faccia le cose da svampito, senza accorgersene, ma è di un sadico sconcertante. Si è inventato delle situazioni di triangolazione che mai avrei immaginato che un essere umano potesse concepirle, vi dico solo che una volta mi ha fatto uscire apposta con la sua ex. Serata organizzata volutamente da lui, e pure lì bugie a palate che sono uscite fuori. Pensate a quanto marcio hanno dentro per odiare così tanto le altre persone, e soprattutto quelle migliori di loro, perchè noi sì siamo MIGLIORI DI LORO, e loro lo sanno. Anche io l’estate la considero un periodo di merda. Ci sono state le prime pesantissime triangolazioni nella nostra seconda vacanza insieme. Io associo l’estate all’inizio della mia svalutazione, l’anno scorso. Quei dieci giorni sono stati un’agonia per me. Ero SCONVOLTA. Da che era stato sempre perfetto, meraviglioso, passionale, presentato ai miei genitori, in un attimo, messo piede in Grecia è diventato un’altra persona. Si vede che aveva deciso di svalutarmi, punto. Ed infatti da quella vacanza è cambiato tutto, e questo passato è stato un anno ORRIBILE. Io per lui non valevo più niente, non ero bella, non ero passionale, ero rompicoglioni, ero troppo precisina perchè io laureata e lui no e perchè io guadagno di più di lui, insomma ce le avevo tutte, e anche le cose positive diventavano negativissime per lui. Ora mi ha scartata e io da una parte mi sento fortemente sollevata. Questa esperienza mi ha devastata, non è immaginabile da fuori. Spero che questo 1 settembre sia l’inizio metaforico di un nuovo capitolo di vita serena per me e per tutti voi che siete qui. Da oggi voglio anche iniziare una psicoterapia così da sistemare tutti i tasselli ancora un po’ incasinati dentro di me. Bisogna levarsi di dosso tutto sto schifo, ce lo meritiamo