Narcisismo al microscopio & oltre

Stai leggendo

Rispondi a: La sospensione che le persone narcisiste lasciano nelle vittime dopo lo scarto

Narcisismo al microscopio & oltre

Rispondi a: La sospensione che le persone narcisiste lasciano nelle vittime dopo lo scarto

Rispondi a: La sospensione che le persone narcisiste lasciano nelle vittime dopo lo scarto

#11117
Marta
Ospite

Ciao Michela, qui sei capita benissimo da tutti, e soprattutto io ti capisco bene perché era peculiarità del mio ex avere repentini cambiamenti quando facevo qualcosa che secondo lui, ripeto secondo lui, non andava bene. Io praticamente camminavo sulle uova ogni secondo del giorno e della notte, ed inizialmente non me ne accorgevo poi avevo capito che ero condizionata terribilmente in qualsiasi cosa facessi pur di non perderlo, pur di non vederlo stranito, pur di non subire i trattamenti del silenzio che mi faceva puntualmente come punizione. So che la paura di essere lasciata da lui è tantissima ma chiediti sinceramente se tu meriti una persona del genere, una persona non empatica che non capisce di star agendo nocivamente senza considerare il tuo malessere, anzi creandolo. La paura di essere lasciata la inducono loro con la dipendenza che generano nella partner, ma se ci pensi un secondo saprai anche tu che è una paura inutile perché non si può avere paura di essere lasciati da persone così, semmai bisogna trovare la forza di lasciarli appena si ha capito benissimo che razza di esseri sono, e dai tuoi racconti il tuo è un narcisista da manuale. Sono sicura che la tua parte lucida e sana questo lo sa benissimo, ma loro sono bravi a cambiare le carte in tavola e far pensare alle partners che senza di loro sono spacciate. Ma quando mai!!! Sono convinta che senza di lui tu staresti benissimo, molto meglio di come ti lascia lui così, sospesa e piena di ansie per quando fai qualcosa che a lui non va bene. E ti parlo per esperienza perché sono stata frutto di scazzi paurosi del mio ex per delle ridicole cavolate, tipo una storia su una barca con amici, o tipo ad una festa che secondo lui avevo “cantato e ballato troppo” e per tutta la notte non mi aveva rivolto parola e mi aveva negato rapporti sessuali. Proprio per dirtene due delle centinaia che ho subito, alcune minimizzandole altre passandoci sopra. Non bisogna passare sopra a niente con questi soggetti, sono frustrati e maligni dentro, e soprattutto sono maniaci del controllo, e il controllo non è mai cosa buona. Lavora su di te, a me sta servendo tantissimo per liberarmi da tutte queste catene tossiche che ogni giorno mi affliggevano e che penso affliggano ora te. La tua vita senza di lui può essere migliore, ne sono certa. Pareri miei, ma mi sento vicina al tuo racconto, un abbraccio