Narcisismo al microscopio & oltre

Stai leggendo

Rispondi a: Psicofarmaci si o no?

Narcisismo al microscopio & oltre

Rispondi a: Psicofarmaci si o no?

Rispondi a: Psicofarmaci si o no?

#12343
Any
Ospite

Ciao. Io sono stata scartata da lui due volte nel passato, si comportava come se fossi la sua donna ideale in tutto e al dunque, anche dopo aver fatto l’amore, diceva di non amarmi, di non sentirlo dentro, che non era quello che voleva, nonostante dimostrasse il contrario. In queste occasioni soccombevo e ho preso un antidepressivo simile al cipralex. Non so dirti quanto effetto mi facesse ma io rinascevo quando lui tornava. Dall’ultimo ritorno siamo diventati più coppia non diceva più di non amarmi e si era avvicinato di più a me ai miei bambini e un po’ alle nostre famiglie. A ottobre per la prima volta dice di amarmi. Due settimane fa improvvisamente sparisce. Lo chiamo lo chiamo e quando risponde mi saluta frettolosamente e lo sento con una donna. Mi arrabbio, mi richiama, prova a negare per un minuto dicendo che se fosse stato qualcosa non mi avrebbe mai risposto, poi mi chiude il telefono in faccia e mi blocca ovunque. Dopo due anni. Mi sono disperata letteralmente, gli ha scritto mia figlia mia mamma, ha bloccato anche loro. Sono andata dal padre disperata il quale ha provato a capire il completamento orribile del figlio. Al padre avrebbe detto che mi aveva detto di voler finire la storia da tanto tempo che io sono pazza non volevo capire che lui non ci può fare niente e che il padre non doveva credere a me, non conoscendo la storia. Me lo aveva detto? Avevo un biglietto aereo a mie spese concordato con lui per questo giovedì che mi ha fatto perdere. Ho fatto vedere al padre messaggi e foto fino al giorno prima…nulla lasciava presagire la tragedia che sarebbe accaduta il giorno dopo, fino al giorno prima eravamo sempre in videochiamata che partivano da lui e si parlava del nostro incontro e del Natale insieme per la prima volta. Ora mi sono dilungata. Sono a pezzi, la mattina il risveglio è orribile, ma questa volta non voglio psicofarmaci. Credo intraprenderò un sostegno psicologico per capire come io con i miei strumenti abbia potuto innamorarmi di un essere del genere. Perché questo è uno scarto definitivo, mi ha lasciato macerie di me da ogni punto di vista ed io devo capire come non cadere più in simili situazioni, perché io per quest’uomo avrei fatto di tutto mentre lui mi sfruttava e basta, questo si capiva ma io continuavo e non gli chiudevo la porta e pensavo anche mi volesse bene in fondo e che una sparizione del genere non l’avrebbe mai mai fatta qualunque cosa fosse accaduta. Ma ciò detto tu affidati al tuo psichiatra e magari qualcosa che ti sostiene l’umore potrebbe aiutarti.