Narcisismo al microscopio & oltre

Stai leggendo

Rispondi a: Forzarsi a uscire o non forzarsi a uscire dopo scarto?

Narcisismo al microscopio & oltre

Rispondi a: Forzarsi a uscire o non forzarsi a uscire dopo scarto?

Rispondi a: Forzarsi a uscire o non forzarsi a uscire dopo scarto?

#12363
Any
Ospite

Cara,
Se leggi altri miei interventi io sono neanche a 3 settimane da uno scarto tremendo e improvviso. Il dolore dei primi 3 giorni è stato allucinate. Ora sono ancora dolorante confusa triste pessimista mi sento senza speranza. Ma ti dico una cosa. Non ho mai smesso di uscire. Perché contrariamente a te, se sono sola a casa sto a letto piango e fumo come una ciminiera. Mi sento un’automa, un po’ scissa, è vero, ma lo faccio. Poco prima della tragedia avevo iniziato un hobby è lo avevo iniziato per condividerlo col verme che me lo aveva fatto conoscere, un ballo. La sera dello scarto avevo una serata già organizzata. Ti giuro non so come ma con il viso gonfio di pianto è uno stato mentale dissociato è confuso ci sono andata. E continuo ad andarci. Perché nel mio caso il ballo, anche se mi fa pensare a lui, mi arreca un minimo sollievo. Quello che vivi e che viviamo si chiama congelamento, tutto si ferma, più nulla ha senso, è il contatto con l’altro ci mette in difficoltà perché dissonante col nostro mondo interno dove solo noi possiamo capirci. Ma non è giusto per noi. Quindi con un atto di violenza sana, bisogna non declinare inviti, ovviamente ci saranno i momenti di crollo, in cui li declinerai. Ma non tutti. Te lo dico col
Cuore, così continui a celebrare il tuo narcisista, che nel mentre che tu soffri si fa i cavoli suoi. È terribile, io ci sono dentro fino al collo. A volte la mattina non vorrei svegliarmi. Ma poi una parte recondita di me evidentemente mi sussurra insinuandosi tra la disperazione che questo scarto è stata la mia salvezza. Io ero infelice anche quando ero con lui, perché sapevo tutto e mi ero prefigurata tutto, ma buttavo tutto nell’inconscio perché la mia dipendenza era grave. E lo è ancora. Ma ogni giorno per forza di cose lo sarà meno. Io sono con te.