Narcisismo al microscopio & oltre

Stai leggendo

Rispondi a: Silenzio punitivo: i vostri racconti

Narcisismo al microscopio & oltre

Rispondi a: Silenzio punitivo: i vostri racconti

Rispondi a: Silenzio punitivo: i vostri racconti

#12450
Francesco
Ospite

Cara Giovanna ho letto i tuoi interventi ed anche quelli precedenti degli altri. Io sono un uomo e posso capirti benissimo lo stesso. La mia partner è ambivalente, scostante, si trincera dietro al “ho una famiglia complicata che non mi ha dato amore” ed io che ogni volta che la vedo soffrire mi prodigo per lei, faccio di tutto per lei, e ricevo alti e bassi costanti. Prima di pochi mesi a questa parte non avrei mai immaginato che tutto questo avesse un nome, e quando sono finito in pagine di narcisismo mi si è schiarito tutto. I sensi di colpa che mi fa sentire ogni secondo, i ricatti morali, le piccole triangolazioni, e soprattutto la diffamazione che butta di qua e di la sul mio conto, svalutandomi su tanti aspetti di me assolutamente normali ma che lei distorce. Tutte dinamiche subdole che da fuori non diresti mai perché sembra una così brava donna, accorta, brava professionista. E invece no. Ora sto cercando di distaccarmi da questa relazione dolorosa gradualmente ed ho iniziato una terapia con uno psicologo. Siccome sto conoscendo le caratteristiche dell’abuso narcisistico voglio agire per gradi con maturità (non sono più un ragazzino) e salvarmi in tempo senza “spargimenti di sangue” (metaforicamente!). Anche lei fa periodicamente silenzi punitivi generando in me ogni volta frustrazione e angoscia. Nonostante uno sappia queste tecniche, quando te le fanno è sempre un dolore nuovo. Il mio consiglio è parlarne con un professionista, ma uno bravo che sappia di cosa si parla. Non penso che ce ne siano così tanti che sappiano cosa stiamo passando, così come lo sappiano noi che leggiamo e interveniamo su blog tipo questi. Tu però prova, sei in tempo, sfrutta questa conoscenza a tuo vantaggio! E riguardo al tuo fare silenzio, beh se è per te salvifico e ti protegge dalla tossicità… fallo pure!! Non è di certo silenzio punitivo, è amor proprio