Narcisismo al microscopio & oltre

Stai leggendo

Rispondi a: Dissonanza cognitiva: la mia testa dice A, il mio cuore dice B

Narcisismo al microscopio & oltre

Rispondi a: Dissonanza cognitiva: la mia testa dice A, il mio cuore dice B

Rispondi a: Dissonanza cognitiva: la mia testa dice A, il mio cuore dice B

#7615
Lory
Ospite

Ciao Luna Chiara, non ti conosco ma mi permetto di approfittare di questo stupendo spazio per risponderti lo stesso, visto che qui alla fine ci si aiuta anche insieme almeno discutendone! Ti capisco. Capisco ogni parola, siamo sulla stessa barca e sembra incredibile pensare anche solo di “finire così”, ad essere “drogate”, “dipendenti” come un qualunque drogato in astinenza dalla cocaina. Mi sono sempre reputata intelligente, sveglia, molto perspicace, spesso sarcastica e soprattutto forte, invece ecco che arriva il primo narcisista (magari primo… ma partner narcisista ahimè sì, il primo) e si prende l’importanza di avermi fatta arrivare a queste elemosine. Eh no. Questa importanza non se la meritano proprio per niente ed è questa la cosa che mi fa incazzare più di tutte. Non ho difficoltà ad immaginare che tu sia una donna sincera, leale, e sì anche ferita, ma pur sempre buona e che non merita tutto questo, quindi ti dico che noi dobbiamo superare questo marcio per noi stesse!!! Perchè nessun narcisista del mondo, sia partner, sia genitore, sia amiche di merda, meritano di avere questo potere di annientarci. No, no e no! Per marcio intendo i picchi di sconforto ed astinenza ma anche i picchi in cui la persona narcisista ci manca fino a sentirci male. Così glie la diamo vinta! E lo so benissimo anche io che è difficilissimo, e che a parole è tutto così semplice, però penso che dobbiamo ricominciare a praticare la gentilezza con noi stesse, quella vera e non superficiale. Alla fine a stare così male spero ci si rompa proprio le scatole, io già non ce la faccio più a vivere così senza energie, con un’ansia costante, con demotivazione, e sento che mi sto per arrendere alla serenità. Penso sia l’unica stupenda conclusione. Non semplice ma forse più difficile da pensare che da mettere in pratica. Basta rimuginare, basta isolarmi, basta sfinire di racconti chi mi è vicino, basta aspettare il nulla. E’ tutto tempo prezioso che stiamo perdendo. Dobbiamo ripetercelo sempre!!! Ciao!!