Narcisismo al microscopio & oltre

Stai leggendo

Rispondi a: La svalutazione, la negazione e la diffamazione del sesso: parliamone

Narcisismo al microscopio & oltre

Rispondi a: La svalutazione, la negazione e la diffamazione del sesso: parliamone

Rispondi a: La svalutazione, la negazione e la diffamazione del sesso: parliamone

#7969
Maria Elena
Ospite

Lui con me era sempre passivo aggressivo, in ogni momento della giornata e della nottata quando non gli andava a genio qualcosa che dicevo o facevo, o quando aveva altro di più interessante nella testa, quindi figuriamoci come usava l’arma del sesso per distruggere la mia sanità mentale. Era capace di fare di tutto per farmi capire che disprezzava il fare sesso con me, ed avveniva sempre e solo quando avevo fatto qualcosa di “sbagliato” secondo la sua visione distorta della realtà. Credetemi se vi dico che era capace di fare di tutto, e siccome io non conoscevo il narcisismo patologico, mi autodistruggevo nel rendermi conto che lui non era minimamente interessato al mio corpo e a me. Quando poi invece ho studiato tutto e ho rianalizzato tutto per filo e per segno, ho capito. A volte quando mi avvicinavo si alzava e andava a giocare alla playstation, per ore, di notte. A volte mi ripeteva che non aveva sonno, allora io mi avvicinavo e gli dicevo che qualche altra idea al posto di dormire ce l’avevo e che anch’io non avevo sonno, beh lui si girava dall’altra parte e rimaneva immobile, fisso, senza dormire, ascoltando i miei sospiri sconsolati e demoralizzati dai continui rifiuti. Ora unisco tutti i punti e capisco che lui godeva tantissimo quando percepiva che soffrivo, infatti poi si risollevava, non so come spiegare, come se dopo avermi mortificata si sentisse meglio, e allora magari dopo ore un abbraccio me lo dava, e allora io riprendevo a stare meglio. Si faceva sesso quando voleva lui, stop. Non c’era alternativa. E non dico che lo facevamo poco eh, anzi. Ma quando si offendeva per qualcosa, anche di impercettibile, ed anche se aveva fatto pace nel frattempo, è come se non gli bastasse la pace e deva ostentare il rifiuto verso di me. Una volta eravamo nella cuccetta del traghetto per andare in Sardegna, la notte prima di arrivare, il rumore della nave, del mare, io avevo molta voglia, e lui lo sentiva che avevo molta voglia. Era un tocco di ghiaccio. Senza dirmi nulla, senza rifiutarmi palesemente, si è messo a guardare tutta la notte le immagini della sua galleria, non prendendo Internet ovviamente in mezzo al mare, pur di innescare il pensiero in me che io non lo eccitassi, anzi, ancora di più che proprio il pensiero di fare l’amore con me non lo sfiorasse, come se fossi un manichino, o peggio una parte della tappezzeria della cabina. Quel pomeriggio avevamo discusso perchè gli avevo detto che con le altre persone diceva delle inesattezze, delle bugie, e che questa cosa non mi piaceva. Figuriamoci, la negazione del sesso era il minimo dopo che gli avevo detto questo, per come reagiscono loro. Miky capisco benissimo quello che scrivi tu, quando ti riferisci a quella sorta di inconsapevole nascondere con amici e parenti. L’ho vissuto per filo e per segno anche io, ed in realtà penso che un po’ tutte le vittime lo vivano. Penso sia una sorta di spirito di sopravvivenza, pur di lottare per far ritornare il love bombing degli inizi, e non vedere prima di tutto noi stesse gli abusi, le violenze psicologiche, e poi anche perchè durante l’abuso si è totalmente scombussolate tra momenti up e momenti down, quindi ci si attacca a quelli up, e si spera che quei sorrisi che facciamo con le persone all’esterno ritornino costantemente anche con i nostri partners dentro le “mura di casa” (ma ogni tempo che passa, i sorrisi spariscono). Le persone che ci vogliono veramente bene, anche se non ci capiscono a fondo, ci rimangono vicino. A me è successo così, fortunatamente, ma ti dico la verità che molte cose neanche le ho raccontate, o per lo meno non così nel dettaglio nello spiegare il mio dolore, perchè non vorrei poi demoralizzarmi nel vedere che effettivamente non mi capiscono. Perchè tanto chi non ci è passato non potrà mai capirlo. Questo è sicuro. Ah, anche il mio ex ha gli occhi verdi. Un bronzo di Riace che se avesse un 1% di bellezza interiore di quella che ha esteriore, sarebbe già qualcosa. Ma ciò non avverrà.