Narcisismo al microscopio & oltre

Stai leggendo

Rispondi a: Come è possibile che riescano sempre a tornare senza fare finta di nulla?

Narcisismo al microscopio & oltre

Rispondi a: Come è possibile che riescano sempre a tornare senza fare finta di nulla?

Rispondi a: Come è possibile che riescano sempre a tornare senza fare finta di nulla?

#8068
Manuela
Ospite

Secondo me molti di quelli che consideriamo “solo” narcisisti patologici sono anche maligni, perchè anche i maligni attuano una terrificante violenza psicologica e alcuni sono abili a mascherarla e a non essere “imputabili” per violenze fisiche. Vi dirò, io ormai comincio a pensare che il mio ex marito non fosse solo patologico, ma proprio maligno, in quanto sadico, infimi, profondamente godente di quando soffrivo. Perchè tornano senza fare finta di nulla? Perchè sono dei paraculi, perchè non sanno ammettere i propri errori ed oscenità che fanno, e perchè per di più per loro non è successo nulla di così grave, del resto loro guardano solo ai fatti loro, e loro hanno semplicemente messo da una parte il loro giocattolo del momento (noi), hanno giocato altrove, e poi sono tornati a giocare con noi di nuovo. Che male ci sarebbe? Giusto? Nella loro mentalità nulla di male, come fanno i bambini quando dimenticano per mesi un giocattolo nell’armadio e poi lo riprendono come niente fosse. Noi siamo questo per loro, ha ragione Sara, non amano, non sono mai stati amati fino in fondo dai genitori, ma solo incensati. Io sto cominciando a pensare che siano proprio dei ritardati mentali, rimasti ad uno stato infantile di ignoranza emotiva e a volte sono maligni e godono del dolore che fanno, a volte secondo me sono proprio appunto ritardati, cioè che oltre guardare a se stessi e a quello che vogliono trarre per se stessi non ci arrivano a pensare. Siamo state mesi a piangere? A soffrire? A chiamarli disperatamente? A scrivere messaggi disperatamente? A spendere botte di 75 euro a seduta dal terapeuta per riemergere dalle nostre ceneri? Che ne sanno loro, mica ci pensano a quello che abbiamo vissuto noi, mica glie ne è mai importato, del resto dopo averci abbandonato mica stavano a pensare a quanto stavamo male o al nostro rispettarci. Per loro eravamo morte (momentaneamente), e quando ritornano dobbiamo ritornare “vive”, perchè vogliono ritrovarci esattamente come ci hanno lasciato. E’ la loro malattia del guardare solo loro stessi che li porta a fare azioni allucinanti agli occhi di noi persone “normali” che per lo meno ci preoccupiamo dell’altro, o anche solo “guardiamo” che l’altro c’è, esiste, è un essere umano come noi. E’ tutto raccapricciante, e mi unisco al tuo dolore e alla tua confusione, Anna, perchè vivere dinamiche simili è mortificante, svilente e ti leva ogni piccolo briciolo di vita rimasta. Concordo con Sara, bisogna chiudere, chiudere e chiudere, per sempre, in ogni modo, facendosi aiutare da chiunque ci voglia bene, psicologo, genitori, cari e fidati amici. C’è bisogno di una corazzata forte per tenere lontano una persona che magari tutti vedono come semplicemente “un coglione” ma che invece è una montagna di pericolosità. Io ringrazio tutta questa conoscenza che sta emergendo su queste tematiche, perchè almeno ora riconosciamo il nemico, e possiamo salvarci.