Narcisismo al microscopio & oltre

Stai leggendo

Rispondi a: Cosa prova un narcisista quando gli muore la madre?

Narcisismo al microscopio & oltre

Rispondi a: Cosa prova un narcisista quando gli muore la madre?

Rispondi a: Cosa prova un narcisista quando gli muore la madre?

#8284
Vanessa
Ospite

Ciao Mattia, penso che tu non ti sbagli proprio per niente. Sono consapevole che anche io vorrei attaccarmi ad anche un piccolo barlume che mi faccia credere di restare ancora che non sia mai che lui cambi e io viva col rimpianto che quando sia cambiato trovi, per esempio, qualcun’altra con cui vivere felice. In realtà tutti ripetono che loro non cambiano mai, e ci credo anche io. Però una morte di un genitore è pur sempre la morte di un genitore. Per me è un qualcosa di inconcepibile non soffrire, non cambiare in qualche maniera. Poi però mi rendo conto che con questi esseri tutto è diverso, non provano dolore per le persone perché non le reputano persone ma oggetti. Dentro non sentono nulla. Già me lo vedrei lui, gonfiato come un pallone al funerale, pieno di gente che ha occhi solo per lui. Questa è gente proprio grave. Passerebbero sopra i cadaveri pur di spiccare loro e pur di pensare ai cavoli propri. Grazie per la risposta Mattia, almeno qui ci si fa sostegno un po’ a vicenda e sono convinta che, condividendo,poi la guarigione risulti più “semplice” o almeno più piacevole, diciamo!