Narcisismo al microscopio & oltre

Stai leggendo

Rispondi a: Dopo lo scarto: ho paura di non star affrontando il dolore

Narcisismo al microscopio & oltre

Rispondi a: Dopo lo scarto: ho paura di non star affrontando il dolore

Rispondi a: Dopo lo scarto: ho paura di non star affrontando il dolore

#8673
Mattia
Ospite

Già, è quello che scoccia enormemente.
Vederli vivere “bene”, no? Di sicuro dormono, mangiano, fanno le loro cose con leggerezza dietro il loro muro di acciaio di difese contro il loro stesso dolore. E noi invece qui ad arrancare e soffrire (mentalmente e/o fisicamente) perché siamo sani ed emotivi. Ci tormentiamo di domande senza risposta, e di struggimento verso tutto, in piena crisi di astinenza.
Pazzesco.
L’amarezza, almeno per me, è incommensurabile. A noi tocca di vedere il lato “vero e profondo”, quello difficile da cogliere che richiede uno sforzo mentale di autoconvincimento abnorme: quello in cui loro sono sí persone, ma incasinate fuori maniera che stanno sgretolando la loro vita.
A noi tocca di scrutare questa super verità perché nascosta.
E per (s)fortuna.

Se fossimo ignari come tutti vedremmo solo la loro vita fantastica piena di tutto, e purtroppo abbiamo gli occhi di tutti e vediamo come vedono tutti.
Subito dopo, quello che vediamo ci colpisce al cuore, e li rimaniamo finche non ci rimbocchiamo le maniche per ripeterci quella gran verità che sfugge a tutti. E torniamo per un po’ a galla.
Ogni maledetta ora, giorno, mese.

Et voilà, dissonanza. Ciò che il cuore comunica a stimoli interni ed esterni e la (difficile) consapevolezza di ciò che è, e che sappiamo vedere solo noi.

Finirà, Alice.
Che diavolo, deve finire…

Sarebbe bello poterne parlare vis a vis, farebbe sentire ancora di piu la vicinanza… vabe, gia avere questo non è da poco

Un saluto