Narcisismo al microscopio & oltre

Stai leggendo

Rispondi a: Vittima che lascia il narcisista: come vi siete sentiti/e dopo la scelta?

Narcisismo al microscopio & oltre

Rispondi a: Vittima che lascia il narcisista: come vi siete sentiti/e dopo la scelta?

Rispondi a: Vittima che lascia il narcisista: come vi siete sentiti/e dopo la scelta?

#8954
Alessandra
Ospite

Matilda io sono stata malissimo, mi ritrovavo addormentata sull’erba (vivo in campagna) dopo ore di pianto, una volta ero talmente tanto sconvolta che ha piovuto e il mio corpo neanche lo aveva sentito. È durato poco quando mi sono resa conto che mi stavo annullando aiutando così l’obiettivo della narcisista con la quale sono stata ho cominciato a tirarmi su e a quel punto al posto del pianto disperato, del vomito e altre manifestazioni di questo tipo compresa l’inappetenza, è arrivata una rabbia che ho provato solo poche volte nella mia vita, passai un pomeriggio a piegare stecche di metallo a mani nude, avevo l’adrenalina non so a che livelli comunque essendo una donna dovevo esserne pervasa. Anche quella è scemata, ogni tanto mi riassale quando come flashback mi tornano in mente le strategie delle sue scimmie volanti, o le volgarità e le perversioni che la np mi ha riservato, tutte le violenze, la sistematica soppressione della mia autostima che hanno messo in atto per invidia verso di me, verso noi dico, che siamo empatiche, intelligenti, forti, e abbiamo qualcosa che loro bramano ma che non avranno mai, per averla ci vuole un anima e questi esseri la loro l’hanno ceduta per ottenere solo immagini senza sostanza, per detenerle quelle immagini che non compensano nulla del vuoto interiore che li forma e che è la loro nemesi.