Narcisismo al microscopio & oltre

Stai leggendo

Rispondi a: Silenzio punitivo: i vostri racconti

Narcisismo al microscopio & oltre

Rispondi a: Silenzio punitivo: i vostri racconti

Rispondi a: Silenzio punitivo: i vostri racconti

#9469
Daniela
Ospite

Salve, come molte di voi sono capitata su questo sito cercando informazioni sul “silenzio punitivo”.
Sono sposata da 12 anni e mio marito è un narcisista. Ci sono periodi in cui sta bene e tutto va a gonfie vele, altri in cui se la prende con qualcuno al di fuori della famiglia. Altre volte ancora è il mio turno.
Parte tutto da una cavolata, una cosa che tra persone normali dovrebbe risolversi con un litigio, una dormita e basta. Invece oggi è il quarto giorno che non mi rivolge parola. Non mi parla anche di fronte ai miei figli. E’ arrivato ad ignorarmi davanti al corrieri che faceva una consegna. Vi faccio ridere cantavo a squarciagola con Alexa e ha disattivato la connessione internet. Cerca di farmi i piu subdoli dispetti da malato mentale. La situazione è surreale. Mi sembra di essere in un incubo e capisco di non meritarmi un trattamento del genere.
Purtroppo abbiamo casa acquistata in comune e due stupendi bambini che si meritano due genitori sereni. Leggendo le vs analisi ed i vostri consigli ho deciso di non disperarmi e di ignorarlo. Sono una persona solare e non sopporto i musi figuriamoci queste sceneggiate. Di solito il secondo giorno di silenzio scoppio. Chiedo spiegazioni, piango urlo mi dispero, insomma voglio chiudere la situazione. Lui vedendomi soffrire raggiunto il suo obbiettivo ritorna normale. Ma questa volta non ho voglia di dargliela vinta. Non ho voglia di fare il suo gioco. Si è rotto qualcosa dentro di me ed ho solo tanta rabbia. Non dormo bene, non ho appetito, ho solo un gran nervoso ma non ho voglia di abbracciarlo e fare pace. Ho solo voglia di non vederlo più. Purtroppo non ho la fortuna di molte di voi. Non siamo noi due soli. Ho la casa frutto di anni di lavoro e sacrifico e due figli da crescere e proteggere. So già che mi colpirà sulla cosa a cui tengo di più… i miei bambini per questo sto cercando di prepararmi. Datemi tutti i consigli che avete per sopportare la situazione nel breve periodo ed uscirne nel lungo. Non so cosa aspettarmi da lui. Ha fatto terra bruciata intorno a se, non parla con la famiglia, non ha più amici. Cosa suggerite di fare? Non ho intenzione di scappare ma voglio vivere tranquilla e sopratutto evitare ai miei figli di vivere nella tensione. Inoltre desidero tranquillità e serenità per me stessa.