Narcisismo al microscopio & oltre

Stai leggendo

Rispondi a: Silenzio punitivo: i vostri racconti

Narcisismo al microscopio & oltre

Rispondi a: Silenzio punitivo: i vostri racconti

Rispondi a: Silenzio punitivo: i vostri racconti

#9527
Gianpaolo
Ospite

Ansia, panico, senso di impotenza, incredulità totale, paradossalmente anche sensi di colpa di chissà che cosa. Questo è il silenzio punitivo,o almeno un 1% di ciò che è il silenzio punitivo e la distruzione che porta a chi lo subisce. Sono in no contact ora, ma fino a pochissimo tempo di silenzi punitivi ne subivo più o meno ogni giorno. Quando non conoscevo il narcisismo stavo sempre a giustificare e non capivo, poi ho capito tutto e ho avuto lo stesso problemi a troncare ma almeno mi facevo forza che non potevo più farmi fare questi giochetti e soccombere. Ma quando ci stai dentro è un dolore incredibile. Scrive bene una ragazza qui nel forum quando scrive “imbavagliamento”. Quando subisci una manipolazione del genere ti senti imbavagliato, dosi le parole, ti senti un piccolo insetto insignificante che riesce a campare solo sperando che il carnefice (la carnefice nel caso mio) si palesi e degni della sua presenza. È sconvolgente la brutalità di queste persone, l’insensibilità, la cattiveria, perché questa è cattiveria e non ci stanno disturbi mentali che tengano. Un disturbo mentale come questo porta la gente alla cattiveria più pura e intenzionale. Se ti comporti in modo tale da fare soffrire gli altri, specialmente il tuo partner, sei cattiva