Narcisismo al microscopio & oltre

Stai leggendo

Rispondi a: Dissonanza cognitiva

Narcisismo al microscopio & oltre

Rispondi a: Dissonanza cognitiva

Rispondi a: Dissonanza cognitiva

#9658
Alice
Ospite

Giulia, quante sventurate. Mi dispiace per me, mi dispiace per te e per tutte le ragazze come noi che sono finite in questi circoli infernali (a pelle mi sembri giovane anche tu). Se può servirti a qualcosa, ti dico che io ho iniziato psicoterapia, non so se anche tu. Per ora non vedo grandissimi miglioramenti ma forse è presto, oppure sono io che semplicemente ancora troppo spesso ascolto la mia parte malata, quella che pensa a lui come “positivo”, a tratti unico e meraviglioso come era la sua maschera il primo anno. Secondo me sai cos è che ci frega? Che loro si sono mostrati a noi come i perfetti opposti, cioè non meravigliosi, ma SUPER MERAVIGLIOSI, e non un po’ arroganti (per dire), ma MOSTRUOSI, PERFIDI, MALIGNI E SENZA RITEGNO UMANI. Questo è ciò che di gravissimo ci frega secondo me. Sai un po’ tutti alla fine a volte sono più dolci, a volte magari sono più stressati e quindi risultano un po’ più scontrosi (succede anche a me quando sono stanca), ma in questo caso nulla di tutto ciò, è molto peggio, è uno sdoppiamento della persona. Il mio quando era buono sembrava un angelo, occhi teneroni, così volenteroso di ascoltarmi, ma quando decideva di svalutarmi, di fare silenzio punitivo e triangolazioni, o quando voleva scartarmi, diventava una bestia, freddo come il ghiaccio, non umano, e lo sguardo gli cambiava. So che mi capisci e che mi capite tutti, ed anche io vi capisco. Dobbiamo lavorare su questo nostro trauma, perché è un trauma assurdo, che ha dell’incredibile. Sono dei mostri, devono starci lontano, e quando poco poco pensiamo ai momenti belli, dobbiamo ricordare questo: sono dei mostri, sempre, e non ci devono imbambolare. Ti abbraccio forte