Narcisismo al microscopio & oltre

Stai leggendo

Rispondi a: Silenzio punitivo: i vostri racconti

Narcisismo al microscopio & oltre

Rispondi a: Silenzio punitivo: i vostri racconti

Rispondi a: Silenzio punitivo: i vostri racconti

#9977
Grazia
Ospite

Buon pomeriggio.
Ho iniziato una frequentazione con un ragazzo quasi 3 mesi fa. Lui, sin da subito, mi ha etichettato come la sua ragazza, mi ha detto che mi ama dopo 5 volte che ci siamo visti, ha fatto progetti di acquisto di una casa, di un bambino, di una convivenza tutto nel giro di due mesi. Io ero spaventata da questi suoi atteggiamento irrazionali e affrettati perché pensavo celassero qualcosa e perché non mi sentivo scelta.
Nel corso di questi 3 mesi ho avuto dei campanelli d’allarme: criticava il mio outfit, il mio lavoro (onsegnante di sostegno), il mio modo di cucinare, era geloso delle attenzioni che davo ai miei amici o familiari. Aveva progettato vacanze e concerti eVoleva che diventassi economicamente dipendente da lui. Questi atteggiamenti mi facevano indietreggiare e non mi sono mai sbilanciata. Domenica scorsa siamo andati con dei suoi amici che non conoscevo ad un concerto e, a causa della stanchezza, del caldo, io non ero in ottima forma e non mi sono divertita molto.
Un La mattina successiva mi ha rinfacciato che non mi sono divertita e mi ha detto che non vedeva più feeling e che le cose non stavano andando bene ma che voleva continuare a vedermi per capire. Io stizzita gli ho detto che sarebbe inutile continuare se lui non ha le idee chiare e soprattutto perché si è dimostrato incoerente. Nei giorni successivi mi ha scritto che mi pensava ma appena gli ho risposto mi ha detto che non voleva parlarmi, dopo due giorni mi ha chiesto come stessi ed è sparito di nuovo.
Ah sottolineo che due giorni prima che succedesse questo io gli avevo eccepito che non mi trasmetteva emozioni e che sembrava tutto robotico.