Narcisismo al microscopio & oltre

Stai leggendo

6 mesi con un narcisista

Narcisismo al microscopio & oltre

6 mesi con un narcisista

6 mesi con un narcisista

  • Il topic è vuoto.
Stai visualizzando 4 post - dal 1 a 4 (di 4 totali)
  • Autore
    Post
  • #10850 Rispondi
    iris
    Ospite

    buongiorno a tutti:)

    sono stata lasciata due settimane fa e ora penso che l’essere stata lasciata sia stato il dono più grande che questa persona mi avrebbe potuto fare.

    Sono qui in questo forum per raccontarvi la mia esperienza, per sfogarmi, per mettere per iscritto la prima volta tutto il male che mi è stato fatto e cosa più importante per aiutare chi è in questa situazione, per donargli la forza di lasciare perdere, di allontanarsi il prima possibile da questi mostri che ci prosciugano.

    l’inizio di questa storia è stato più che perfetto
    “la migliore persona che avessi potuto incontrare”, dolce, gentile, premuroso, sempre presente.
    mi sentivo come invincibile, mi sentivo completa, mi sentivo la persona giusta per lui.

    lui con un passato difficile ed io in tutti i modi di coccolarlo, di farlo felice a mia volta come lui faceva con me; una reciprocità meravigliosa.

    poco a poco però affiora la sua vera personalità ossessiva:

    “non appoggiare il cellulare sulla tovaglia, è sporco”
    “hai tolto i capelli dalla doccia e gli hai buttati nel wc? no no. si rompono i tubi”
    “siamo così diversi, non abbiamo più niente in comune”

    dal fare tutto insieme, voleva fare tutto da solo, la frase del giorno era “faccio io” “da solo”.

    il mio pensiero è stato “va beh, sono cavolate queste”, non fate il mio errore, non sorvolate su cose che non vi rendono più voi, parlate, sempre. dite ciò che non vi sta bene SUBITO.

    arriva il momento di arredare la casa nuova che aveva comperato.
    considerata in tutto, per la scelta della cucina, dei mobili, delle allacciature del gas e della luce.

    appena esprimo il mio parere su determinate cose che mi stavano sovrastando avendo un attacco di panico, trovo il buio più totale, trovo un muro. non era più possibile parlare con lui.

    così ha iniziato l’allontanamento, meno chiamate, meno messaggi.
    io che continuavo a chiedere cosa stava succedendo e la classica risposta era:
    “niente è solo una tua impressione, stai diventando ossessiva.”

    una colpa continua, con silenzi alternati a momenti di dolcezza.
    risultato nella mia testa: una confusione totale.

    momento topico della relazione: non puoi stare qui da me di più ho bisogno di stare da solo.
    reazione mia: pianto incontrollabile e nessuna reazione da parte sua.

    sono andata via e il giorno prima del funerale di mia nonna mi ha lasciata.
    l’ho ricercato, perchè continuavo a non capire cosa avevo fatto di così sbagliato, appena l’ho visto di persona era come se non mi avesse mai vista prima, cancellata, aveva già azzerato tutto.

    questa è stata la parte che mi ha fatto stare più male.
    ho iniziato oggi il percorso con una psicoterapeuta sperando di liberarmi presto da tutto il male che ho dentro.

    se vi riconoscete anche minimamente in questo racconto,
    andate via da quella persona, vi farà solo del male, non pensate di poterlo cambiare, non succederà mai.

    voletevi bene, siete delle persone speciali.
    un saluto,
    iris

    #10851 Rispondi
    Selene
    Ospite

    Grazie Iris. Non sai quanto facciano bene delle testimonianze positive quando si sta dentro alla m****a fino al collo, tra dissonanza cognitiva, scimmie volanti, e in una sola parola SCARTO. Comunque sono sempre più schifata da ciò che queste persone sono in grado di fare. Ok che senza coscienza una persona è in grado di fare tutto, ma io pensavo sempre che in fondo in fondo tutti sono un po’ buoni e la coscienza ce l’hanno. MA QUANDO MAI. Questi non hanno nulla dentro. Il giorno prima del funerale di tua nonna. Rendiamoci conto. A loro non frega niente di nulla, spaventosi. Grazie ancora Iris, non dobbiamo mollare, e complimenti a te per non aver mollato nella tua “guarigione”. Dobbiamo ricordarci che tutti noi siamo forti, noi che siamo stati scelti per rubarci l’anima

    #10884 Rispondi
    Ludovica
    Ospite

    Grazie Iris. Innanzitutto sei stata grande. E poi grazie per incoraggiarci a continuare la nostra risalita dal buio. Ne abbiamo tanto ma tanto bisogno, specialmente quando il “mi manca” torna e quando anche il “forse in fondo in fondo è buono e potrei perdonarlo” torna. Non si meritano un cazzo

    #11020 Rispondi
    Paola
    Ospite

    Ho trovato solo ora questo intervento, cara Iris. Che dirti, grazie anche da parte mia. Sei stata davvero coraggiosa. Ognuna di noi ha storie scioccanti. Vedo che la costante è l’intento che hanno di portare la vittima alla paranoia, a mostrarla come paranoica agli occhi degli altri e agli occhi di se stessa. Noi non dobbiamo credere a quello che vogliono farci credere loro. Manipolatori sadici. E poi il silenzio… Uh quante potrei raccontarne anche io sul trattamento del silenzio. Passivi aggressivi al massimo. Uccidere col silenzio, con l’inizio delle sparizioni. Sono deprimenti loro, ed è mortificante per noi accettare di essere finiti in giochetti maligni simili. Quante energie sprecate

Stai visualizzando 4 post - dal 1 a 4 (di 4 totali)
Rispondi a: 6 mesi con un narcisista
Le tue informazioni: