Narcisismo al microscopio & oltre

Stai leggendo

Grande senso di vuoto

Narcisismo al microscopio & oltre

Grande senso di vuoto

Grande senso di vuoto

  • Il topic è vuoto.
Stai visualizzando 6 post - dal 1 a 6 (di 6 totali)
  • Autore
    Post
  • #9513 Rispondi
    Claudia
    Ospite

    Ciao a tutti, ho poco da dire: ho un senso di vuoto e smarrimento incredibili. Sono stata scartata ovviamente, e velocemente come da copione. Sono due mesi e mezzo che sono stata scartata e lui è felicemente fidanzato con un’altra. Me lo ha detto lui stesso un mesetto fa, con fare apparentemente noncurante ma sono sicura che godesse mentre me lo diceva, infatti sono stata come un cane e tutt’ora sto malissimo. Questi senso di vuoto dolorosissimo non mi abbandona mai. Non sono mai stata così, mai nella mia vita. Sento un senso profondo di inutilità per me stessa, di “svuotamento”, di mancanza di energie, eppure ho 28 anni, cioè sono giovane e ho tutta una vita davanti. Forse sono diventata depressa? Forse. Fatto sta che non mi sento fino in fondo capita da nessuno, neanche dalla mia psicologa. Mi fa tutte domande profonde, sul mio passato eccetera eccetera, ma il presente? Il presente per noi vittime è terrificante non prendiamoci in giro, è un vedere tutto in maniera monocorde, e a tratti con agitazione. A volte mi viene molto da piangere ma neppure riesco a piangere. Scusate lo sfogo un po’ depressivo, ma se non lo faccio non so dove! Tra amiche, psicologa, genitori, vi ripeto che non mi sento del tutto compresa e neanche io mi sarei capita anni fa prima di conoscere il mostro

    #9515 Rispondi
    Mattia
    Ospite

    Hai descritto parola per parola come mi sento io.
    32 anni, psicologa, 2 mesi e mezzo, fatico a sentirmi compreso, etc etc.
    Mi sembra di uscire di testa a volte, troppa confusione. È vero che scavare nel passato in terapia aiuta a guarire le ferite ma concretamente se chiedo “che faccio quando mi sento perso/giù/depresso?” La risposta “bisogna distrarsi” a me non basta.

    #9518 Rispondi
    Claudia
    Ospite

    Caro Mattia, mi conforta sapere che ci sono persone nella mia stessa situazione, e vedo che siamo in tanti. Mi dispiace tanto anche per te, e non so che dirti perché non so che dire neanche a me stessa. Sarà pure un percorso “curativo” lento la terapia ma se i tempi sono così lunghi ho la sensazione che stiamo perdendo tempo nel frattempo che la facciamo. Cioè, questo dovrebbe essere per noi il periodo in cui ancora ci svaghiamo, ci spariamo le ultime cartucce di divertimento, di partners perché no, di uscite eccetera, e così tutti mi consigliano come lo consigliano anche a te immagino, però quando sei bloccata/o come siamo noi è impossibile, penso che mi capisci, e in più si aggiunge la sensazione di essere bloccati e di vedere la vita degli altri che scorre. Non vorrei essere melodrammatica però se guardo in faccia la realtà, ad oggi, vedo questo, almeno in me, e non è confortante. Comunque Mattia, dicono che due mesi e mezzo non sono niente, e che di mesi ce ne vogliono per andare avanti una volta per tutte, spero che sia così. Almeno pensiamola così: noi siamo esseri umani che dopo due mesi ancora pensano, amano (purtroppo) la persona a cui hanno voluto davvero bene, mentre loro cambiano persone come calzini, non danno importanza a nulla, a nessuno. Forse dovremmo prendere esempio da loro su questo e non dare più importanza a LORO. Sono persone immature, frustrate profondamente, e quindi incattivite. E si sentono bene solo a svilire gli altri. Un giorno spero che anche il nostro cuore pensi questo e non solo il cervello

    #9522 Rispondi
    Mattia
    Ospite

    Mi dispiace ma non prenderò mai esempio da gente cosi, qnche se mi costa un dolore enorme. Sono fatto così, che una voltaa interrotta una relazione (e se non vale la pena investirci, non ci entro in coppia) ci sto male mesi, come un normale essere umano

    Ma poi claudia, siamo giovani dai. A me dispiace di più per persone che incappano in questa cosa a 50-60 anni…

    #9524 Rispondi
    Claudia
    Ospite

    Hai ragione Mattia, hai pienamente ragione. E’ questa lucidità che a me manca, e che torna ogni tanto per poi andarsene via di nuovo!!! Nella sfortuna, siamo fortunati ad essere giovani. Rimbocchiamoci le maniche. Grazie…

    #9525 Rispondi
    Mattia
    Ospite

    Ti assicuro che al momento di lucidità ne ho ben poca. I momenti di razionalità e stabilità sono dati da informazione, da amici che mi dicono che a stare con persone con tratti narcisistici si fa una vita di miseria, la mia psicologa etc. Quando sono in crisi leggo e rileggo, ascolto, ripeto, scrivo.

    Di norma però la mia testa è abituata a pensare a questa persona in termini e pattern positivi, aggiungici il sentimento, aggiungici l’incredulità che la persona abbia questo disturbo: alla fine che siamo poco lucidi è il minimo, non pensi?
    A volte mi viene da disperarmi, a volte (poche purtroppo) mi arrabbio, moltissime volte mi manca e al diavolo chi ci guarda dall’alto in basso perché “ma come fa a mancarti una persona così?!”. Eh. Beati coloro che non l’hanno provato.
    Credimi ti posso capire benissimo..

Stai visualizzando 6 post - dal 1 a 6 (di 6 totali)
Rispondi a: Grande senso di vuoto
Le tue informazioni: