Narcisismo al microscopio & oltre

Stai leggendo

L’amica narcisista: gli sgambetti che fa

Narcisismo al microscopio & oltre

L’amica narcisista: gli sgambetti che fa

L’amica narcisista: gli sgambetti che fa

  • Il topic è vuoto.
Stai visualizzando 5 post - dal 1 a 5 (di 5 totali)
  • Autore
    Post
  • #8740 Rispondi
    Ludovica
    Ospite

    Ciao a tutti! Ho letto l’articolo di Francesca sull’amica narcisista e sono rimasta sconvolta. Sembrava parlare di due mie “amiche” narcisiste di vecchia data, specialmente una. L’ho già scritto nel commento sotto all’articolo e lo scrivo qui. Una delle due, estremamente covert, mi ha accusato di non essere stata presente nel periodo della malattia e della morte della madre quando io sempre le scrivevo di vederci, di andare a trovarla in ospedale e lei sempre mi diceva NO, per un motivo o per un altro. Pensavo che giustamente ognuno reagisce in maniera diversa a queste situazioni delicate, quindi le scrivevo ma non ero pressante, anche perchè non era la mia migliore amica, cioè era una di quelle che per anni la definisci “amica”, dall’infanzia, ma se vai ad aprire la conversazione whatsapp con lei non c’era una e solo una frase, per dire. Mai un suo “come stai?”, mai niente di niente. Qualche uscita di gruppo e fine. Ecco, morta la madre c’è stato il delirio. Una campagna diffamatoria terrificante contro di me, ne ha dette di ogni a tutti, di quanto fossi un mostro, insensibile, schifosa, stronza, ed ovviamente tutto dietro alle spalle. Uno schifo totale, quando io vi giuro cercavo di esserci, le mandavo messaggi ma non mi sentivo comunque di piombare, che so, in ospedale quando mi diceva che non voleva. Non c’era questo rapporto così stretto e soprattutto profondo. Secondo me era giusto ciò che facevo. Poi ho cominciato a leggere materiale sul narcisismo e mi si è aperto un mondo. HO capito tutto. Ho capito che la mia “ansia” in presenza di lei e di un’altra “amica” non era colpa mia, ma che forse quelle persone non erano giuste per me. C’era sempre un’aura di superiorità che aleggiava in loro contro di me. Ero sempre quella più semplice, più sfigata con gli uomini, più docile, più che ascoltava loro e non loro me, più buonacciona, meno attraente per gli uomini, meno sfuggenti con tutti come erano invece loro. Ho messo tanti puntini sulle i. Non mi chiamavano mai, non mi scrivevano mai, sentivo che non erano mai interessate profondamente alla mia persona, a quello che mi succedeva, MAI. E non capivo. Perchè non sapevo cosa fosse il narcisismo. Quella a cui era morta la madre è una bella donna, ambita da molti, che si è spaccata per arrivare ad una posizione altolocata di vita e soprattutto di professione perchè le sono sempre piaciuti gli ambienti “fighi” con gente “figa”, quello è il suo parametro, non so come spiegare. Sentivo che era gelosa di me e non me lo spiegavo. D’altronde io faccio un lavoro più semplice, sono più formosa di lei, meno bella, meno desiderata, poi leggo che l’invidia è la peculiarità del disturbo narcisistico e che le donne narcisistiche INVIDIANO CON TUTTE LORO STESSE le donne che hanno UN’ANIMA. Loro non ce l’hanno e neanche questa mia amica (ed anche l’altra e anche altre) ce l’ha. Io sono l’amicona di tutti, rido sempre, sono sempre presente per tutti, ascolto tutti, lei no. Lei non ha tempo per ascoltare gli altri, per dedicarsi agli altri. E’ troppo fissare a stare al centro dell’attenzione, a come si veste, a che tutti la sovrastimino. Diciamo che penso che sto ripetendo tutto ciò che Francesca ha scritto nell’articolo che ne parla. Ogni singolo punto dell’articolo parla di cose che ho subito da un’amica narcisista. Finalmente ho capito. Finalmente ora mi è tutto chiaro. Tutti quei malesseri, quelle sensazioni di immotivata inferiorità, quelle sottili mortificazioni che sentivo, non erano colpa mia, anzi ero io che sceglievo male le persone di cui mi circondavo. Noi persone empatiche, pure, dobbiamo tutelarci, perchè queste vampire energetiche ci levano la forza, l’autostima, e a volte l’identità. Scusate la lunghezza dello sfogo ma mi sono recentemente resa conto di tutte le persone di poco valore umano di cui mi contornavo e da una parte sono felicissima di aver troncato, da una parte provo tenerezza per me stessa per aver permesso che così tante persone, e soprattutto donne, si approfittassero della mia bontà e soprattutto della mia potentissima energia. Mi farebbe piacere sentire le testimonianze di chi ha vissuto anzi subito queste “amiche” vampire, di modo da sentirmi meno sola e condividere altri punti di vista ed altre esperienze. Grazie mille comunque per questo spazio stupendo!

    #8879 Rispondi
    Chloe
    Ospite

    Ciao Ludovica, a me è successo proprio qualcosa di molto simile. E le narcisiste erano ben tre, quindi puoi immaginare il mio stato. Per anni avevo dei malesseri strani quando ero con loro, come se mi sentissi sempre inferiore perchè loro avevano degli atteggiamenti subdoli che mi facevano sentire così. Una pure psicologa, pensa te. Dopo che ho vissuto una relazione traumatica con il mio ex narcisista covert ho divorato materiale sul narcisismo e ho capito tutto, ma proprio tutto, ed ancora ora ci sto in mezzo. Beh, tre narcisiste covert in piena regola. Ogni aspetto che leggevo e che leggo tuttora lo ritrovo in loro. Però se non conosci queste dinamiche non te le spieghi e ci stai solo male. Io mi sentivo pure in colpa a non sentirmi al 100% bene con loro e pensavo sempre di essere quella non sicura come loro, “strana”, eccetera eccetera. Neanche per niente, poi mi si è schiarito tutto. Comunque Ludovica non so se è successo anche a te così, ma da quando ho capito tutto sto molto meglio. Sono delle frustrate che si danno arie e fanno le splendide, fine. La mia vita è migliorata da quando ho troncato tutto. Ah e gli sgambetti me ne hanno fatti a iosa. Anche quello del genitore morto, che nel mio caso era la madre della psicologa. Stessa dinamica che hai descritto tu, incredibile

    #9886 Rispondi
    Ludovica
    Ospite

    Si Chloe anche io da quando ho rotto con queste tipe mi sento effettivamente molto meglio. Anzi ti dirò di più sto combinando davvero moltissimo nella mia vita. Ho ripreso in mano tanti progetti, mi sento meno pesante dentro, non so come spiegarti, forse come se tante energie prima le perdevo appresso a queste persone ed invece ora mi rimangono dentro solo per me, finalmente! Sembra chissà cosa, ma invece troncare con queste personucce è più facile di quello che sembra. Lasci andare e poi ti senti subito meglio (per quanto riguarda amiche narcisiste eh, non tanto per quanto riguarda i partner narcisisti che in quel caso secondo me è ben altra storia e liberarsene non è così facile!!). Comunque mi si è davvero aperto un mondo da quando leggo cose sul narcisismo. Sembra tutto parlare dell relazioni che ho avuto nel passato, e di tutte le persone che mi hanno prosciugato non restituendomi nulla. Meglio tardi che mai, ora che so bene tutto non mi volto di certo indietro. E ti consiglio vivamente di non farlo neanche tu Chloe! Siamo noi che dobbiamo tutelarci da loro, e mantenere il “no contact” per sempre

    #12639 Rispondi
    Laura
    Ospite

    Buonasera,
    Vorrei condividere la mia esperienza.

    #12643 Rispondi
    Ludovica
    Ospite

    Laura raccontaci pure. Fa tanto bene aprirsi, a me questo blog ha salvato la vita, sul serio.

Stai visualizzando 5 post - dal 1 a 5 (di 5 totali)
Rispondi a: L’amica narcisista: gli sgambetti che fa
Le tue informazioni: