Narcisismo al microscopio & oltre

Stai leggendo

Utilizzo dei social del narcisista dopo NO CONTACT

Narcisismo al microscopio & oltre

Utilizzo dei social del narcisista dopo NO CONTACT

Utilizzo dei social del narcisista dopo NO CONTACT

  • Il topic è vuoto.
Stai visualizzando 9 post - dal 1 a 9 (di 9 totali)
  • Autore
    Post
  • #8784 Rispondi
    Matilda
    Ospite

    Ciao a tutti,
    sono molto felice di aver scoperto l’esistenza di questo blog e del forum perchè mi ha dato e mi sta dando tanta forza in questo periodo, e ho capito che più si fa squadra e meglio è 🙂
    Ho avuto la brutta esperienza di vivere una relazione (seppur breve) con un narcisista patologico che, per fortuna, vive distante da me.
    Fase iniziale caratterizzata da un love bombing selvaggio, arricchito dal fatto che ci conoscevamo da un po’ di tempo, e finita la fase del love bombing è iniziato il vero incubo dove io ero agganciata completamente a lui. Un incubo dove i miei problemi e le mie difficoltà non esistevano, ma anzi venivano continuamente screditate per farmi sentire in colpa e debole, come se non facessi mai abbastanza per lui, nonostante tutti gli sforzi che facevo per poter far andare bene la storia (come se poi dipendesse solo da me…).
    Da me pretendeva e basta e non appena c’era qualcosa che non riuscivo a fare, si scatenava l’ira e partiva il disagio supremo.
    Ho scoperto la sua vera natura grazie alle persone che mi sono state vicino e che mi vogliono veramente bene, che mi hanno linkato questo blog e numerosi articoli sul tema.
    Non è stato facile uscirne, ma ad un certo punto ho deciso di dire BASTA perchè mi stava prosciugando e distruggendo gradualmente.
    C’è stata una prima interruzione da parte mia, per poi ricaderci di nuovo nel giro di poco tempo perchè è tornato dicendo che era cambiato e che non voleva perdermi.
    Posso reputarmi una persona coraggiosa, se vogliamo, perchè sono stata io a dargli il benservito la seconda volta e dirgli basta, iniziando di fatto la fase di no contact (senza blocco dei social) da qualche settimana.
    In queste settimane ho visto accadere la qualunque su quel profilo: post pubblicati con privacy pubblica con chiari riferimenti alla nostra storia, canzoni con riferimenti cattivi e malevoli, e questo atteggiamento ad un certo punto ha raggiunto il culmine quando ha inserito uno stato molto criptico, dove ci sono vari like di scimmie volanti e su cui ha addirittura disabilitato la possibilità di commentare. I post precedenti sono spariti tutti ed è rimasto solo questo.
    Sono arrivata a pensare che sia stato l’ennesimo atteggiamento infantile e pazzoide per attirare l’attenzione… e deduco che il fatto di essere stato rifiutato da una sua vittima sia un qualcosa che non riesce a tollerare.
    Secondo voi posso stare tranquilla o devo temere un suo ritorno o altre diffamazioni varie in bella vista?
    Quali sono state le vostre esperienze in questo ambito (se ne avete avuto di simili)?

    #8785 Rispondi
    Anna Urgnani
    Ospite

    Ciao Matilda, se posso darti un consiglio ti direi di bloccare anche i social.
    Nei 6 anni passati con questa persona malata mi sono accorta che ogni volta che mi scartava pubblicava intenzionalmente storie, post che avevano lo scopo di destabilizzarmi e di ferirmi.
    Condivideva frasi in cui diceva di essere finalmente felice, storie dove fingeva di guardare film e serie tv che ha sempre odiato ma che sapeva benissimo che a me piacevano .. pubblicava post in cui diceva che avrebbe scritto il mio nome nella lettiera del gatto, dove metteva in bella mostra regali che gli avevo fatto con la scritta “ricordi”….
    Io e lui condividevamo anche il lavoro ed è arrivato a condividere foto e frasi in cui si augurava un mio allontanamento dall’ufficio il prima possibile.
    Tutto questo è servito solo a destabilizzarmi, a ferirmi!
    Avendo molte conoscenze in comune ha fatto di tutto per farmi avere informazioni sulla sua vita.
    Bloccare questi soggetti su ogni canale credo che sia assolutamente necessario. Tenere anche solamente il canale dei social aperto rallenta il processo di “guarigione”, il meritato ritorno alla normalità.

    #8787 Rispondi
    Serena
    Ospite

    Ciao Matilda, concordo anche io con quello che ha scritto Anna. Appena ho letto il tuo racconto mi sono soffermata sul fatto che dicessi che non hai applicato il no contact e mi sono ricordata della mia esperienza. Sono stata per un anno e mezzo pensando di fare no contact quando invece avevo il mio ex ancora tra i miei seguaci. Io non lo seguivo, ma lui sì e in qualche maniera ne ero molto condizionata, come se facessi attenzione a quello che pubblicato pensando a come lui reagisse e soprattutto a SE reagisse. E alla fine ritornava sempre, ogni settimana, eccetera, eccetera. Ma ero IO che profondamente non volevo applicare no contact e mentivo a me stessa. Poi però arriva sempre il momento in cui non puoi fare a meno di bloccare TUTTO, TUTTO, TUTTO. Più vai avanti più di umiliano, di denigrano, ti diffamano. Alla fine avevo le spalle al muro: o salvarmi o salvarmi. Ho bloccato tutto e mi sono salvata. O almeno, sono in fase di guarigione ma va meglio. Bisogna bloccare tutto. Io nella mia esperienza non guardavo più nulla di lui, mi faceva troppo male, ma a volte facevo vedere il suo profilo da mie amiche e mi raccontavano che le allusioni a me e alla nostra storia erano continue. Lui è molto social, e spesso sotto a dei post scriveva frasi tipo: “ora che sono finalmente libero”, “Ci sono momenti nella vita in cui capisci tante cose e ricominci a vivere dopo tanto tempo”. Queste un paio di quelle che mi ricordo. Per carità Matilda, scappa. Non te ne pentirai

    #8788 Rispondi
    Matilda
    Ospite

    Il suo ultimo stato sui social è stato un delirio riferendosi a qualcosa che ha scoperto e presume di aver capito.
    La cosa sconcertante è la presenza della corte celeste di scimmie volanti che danno il loro consenso a quel delirio.
    Quando in realtà è palese che si sia rimesso in gioco su app d’incontri per trovare la prossima vittima da spolpare.

    #8789 Rispondi
    Anna
    Ospite

    Per poter eliminare questa persona dalla tua vita e tornare a vivere è necessario bloccare tutto.
    Basta davvero una foto, una storia, un post, una frase, anche solo un’emoticon o una virgola condivisa per destabilizzarti e non permetterti di concentrarti su te stessa.

    #8805 Rispondi
    Serena
    Ospite

    Non è facile. Non è per niente facile bloccare tutto. Lo comprendo. Perchè la nostra testa sa tutto, ma la dipendenza corporea in circolo fa brutti scherzi. Però davvero Matilda è l’unica soluzione. Sei stata coraggiosa sì, a dargli il ben servito, ora devi prendere di nuovo in mano la tua indipendenza emotiva. Quando la situazione è fresca sembra impossibile ma poi andrà sempre meglio. Ora quello che lui pubblica, che lui scrive, non deve più interessarti. Sono giochetti di un uomo rimasto bambino, perchè loro dentro sono bambini, hanno bisogno di sentirsi vivi infliggendo ansie, dispiaceri, reazioni nella gente. E’questo essere uomini? Lasciamoli al loro destino. Prima io mi facevo un sacco di pippe mentali sul non fare un no contact totale eccetera, ma ho vissuto a mie spese che il tempo in cui non fai no contact totale è tempo che perdi per la tua vita, ed io ne ho perso. Salvati ora che sai tutto!!! Se consigliano tutti, tutti questi blog, tutti gli psicoterapeuti, di applicare no contact totale un motivo ci sarà!

    #8851 Rispondi
    Matilda
    Ospite

    Alessandra 🙂 le tue parole sono state proprio belle. Ti ringrazio molto 🙂 stasera ho la sessione con la psicologa e affronteremo sicuramente il tema.

    #9115 Rispondi
    Matilda
    Ospite

    Cara Alessandra, io continuo ad essere in no contact ormai da un mese. Non l’ho bloccato sui social e ho ancora contatti con scimmie volanti (che sono state opportunamente oscurate).
    In questi mesi ho visto da parte del NP che volutamente andava a commentare in modo abbastanza squallido i post pubblici di una scimmia volante nuova (almeno per me), dove ho constatato che sicuramente avrà fatto campagna diffamatoria sui miei confronti con una persona che non so nemmeno chi sia.. e già mi infastidisce il fatto che ci siano persone che sappiano i fatti miei.
    Comunque… sotto San Valentino (guarda caso) lui spammava commenti sotto i post di questa tipa (tutti pubblici) dicendo cose del tipo “ti devo parlare.. ho scoperto cose”.
    E altri commenti insulsi che facevano riferimento a qualcosa di non meglio specificato che riguardava ovviamente noi.
    Comunque.. lui ha mantenuto come baluardo social uno stato pubblico dove molto cripticamente ha detto “Era tutto chiaro.. fin dall’inizio”.
    Che dire.. le scimmie volanti sono pericolose.. in questi giorni ho pure visto interazioni social sui miei post con like messi e poi tolti… sono imbarazzanti!!!

    #9151 Rispondi
    Serena
    Ospite

    Matilda, scusa se mi permetto ma se non l’hai bloccato sui social non sei in no contact. Anche io avevo fatto questo errore, ed è stato madornale. Ho solo allungato i tempi di guarigione e ogni volta che ci ricascavo era peggio, mi bastava un commento ad una foto ed impazzivo. Ti consiglio vivamente di bloccarlo se davvero vuoi disintossicarti da tutto questo schifo. Come ho scritto in un commento precedente, mi facevo una marea di pippe mentali, su se non bloccarlo, se bloccarlo, eccetera, eccetera, alla fine ho capito a mie spese che tutti i blog, i professionisti che consigliano no contact non lo dicono tanto per, ci sono ragioni fondatissime dietro a questo consiglio. Solo col no contact si può cominciare a stare meglio davvero (cominciare, ovviamente!), sono la testimonianza vivente di questo!

Stai visualizzando 9 post - dal 1 a 9 (di 9 totali)
Rispondi a: Utilizzo dei social del narcisista dopo NO CONTACT
Le tue informazioni: