Narcisismo al microscopio & oltre

Stai leggendo

Violenza psicologica coinquilina

Narcisismo al microscopio & oltre

Violenza psicologica coinquilina

Violenza psicologica coinquilina

  • Il topic è vuoto.
Stai visualizzando 3 post - dal 1 a 3 (di 3 totali)
  • Autore
    Post
  • #12273 Rispondi
    Xena
    Ospite

    Salve a tutti,
    so che è un forum sul narcisismo e, ahimè, so bene di cosa parliamo dal momento che sono in terapia specialmente a causa della mia precedente relazione d’amore con una persona sicuramente affetta da disturbo narcisistico di personalità.
    Mi trovo al momento in una situazione che somiglia molto alla precedente con la mia coinquilina e il mio problema fondamentale è che non posso cambiare casa per motivi economici e quindi non posso attuare un no-contact.
    Il problema maggiore non sono le critiche di questa persona (costanti) perché provo ad ignorarla e non dirle più molto di me (lo avevo fatto in precedenza) ma il tentativo continuo di triangolare (vuole mettere uno contro l’altro, gettando di volta in volta la colpa sulle questioni relative alla casa ad ognuno). Parla costantemente alle spalle di chiunque, proietta le sue mancanze continuamente e mi usa come capro espiatorio per tutto e mi accusa di cose che non ho fatto io persino quando qualcun altro si assume la responsabilità. Ho importanti problemi d’ansia che stanno peggiorando notevolmente da quando ha cominciato a “rimproverarmi” per qualsiasi tipo di mancanza, mia o non mia. È impossibile farla ragionare sulle cose, non si assume mai la responsabilità di nulla e mente spudoratamente. Conosco molto bene la sua storia di vita e posso dire che è molto probabile che abbia un disturbo narcisistico di personalità ma chiaramente lei non si mette in discussione su nulla. Non so più cosa fare. La situazione è diventata invivibile. Gli altri coinquilini sanno, mi danno ragione anche ma non si espongono contro di lei ed io mi ritrovo sola a far fronte ad una situazione incredibile che mi porta a non boler rientrare a casa la sera. È, nel concreto, una persona che svaluta, proietta sé stessa continuamente ma che penso sia capace di ogni cosa dal momento che mente anche di fronte all’evidenza. Ho provato a risponderle a tono ma anche a farla ragionare o ad ignorarla. Continua…nonostante tutto. Voi cosa mi consigliereste di fare? Il mio psicologo conosce la situazione mi dice di distaccarmi emotivamente. Il fatto è che ogni momento della giornata potrebbe essere rovinato da qualcosa. Chiaramente punta tutto sul senso di colpa e si prende anche meriti che sono chiaramente i miei e non so a che livello potrebbe arrivare.

    #12277 Rispondi
    Chiara
    Ospite

    Ciao Xena (principessa guerriera!!). Leggendo il tuo post mi sono sentita tutta la gabbia addosso di quando stavo col mio ex. In questo blog si parla tanto di violenza psicologica, sicuramente degli articoli ti aiuteranno. Quello che posso dirti io è che gli esperti consigliano la “tecnica del sasso grigio”, quando non si può applicare no contact, ma personalmente penso sia una cosa difficilissima da attuare specialmente se ci stai in casa con la persona abusantw psicologicamente. È come essere indifferente ed impermeabile in una “relazione” in cui l’altra persona ti colpisce continuamente, ti prosciuga energie continuamente. Per me sarebbe stato impossibile e ho cominciato a stare meglio solo dopo il no contact quando ho chiuso tutto con il mio ex (numero bloccato, social bloccati ecc). Il mio consiglio è un parere personalissimo ma ti consiglio di resistere quanto più puoi e valutare seriamente se cambiare casa in qualche maniera e con qualche alternativa valida che non sia troppo gravosa a livello economico. Te lo dico perché so bene cosa si provi a stare H24 con una persona del genere e prima o poi ti esaurisci a livelli atomici. Non c’è niente da fare di costruttivo, loro sono mezzi robot mezzi bambini viziati ed egoisti che fanno capricci, buttano colpe addosso, triangolano ecc. Per carità, spero tu te ne possa andare presto, o che ancora meglio se ne vada lei!!!!!

    #12279 Rispondi
    Matilde
    Ospite

    Concordo con Chiara. Io penso che la tecnica del sasso grigio sia spesso infattibile a livello di spreco di energie. Uno torna a casa stanco, dopo lavoro, con tanti pensieri, e deve mettersi pure a sopportare questi comportamenti psicopatici. È difficile farsi scivolare le cose addosso, e lo capisci solo quando lo vivi. Sono vampiri emotivi, il mio ex compagno era così. Devastante. Spero tu possa trovare presto una soluzione per fuggire da questa ladra emotiva

Stai visualizzando 3 post - dal 1 a 3 (di 3 totali)
Rispondi a: Violenza psicologica coinquilina
Le tue informazioni: