ARTICOLO – COME TUTTI GLI ALTRI ARTICOLI DI QUESTO BLOG – RIFERITO A NARCISISTI UOMINI E NARCISISTE DONNE, MA PER COMODITA’ GRAMMATICALE USERO’ IL MASCHILE PER RIFERIRMI AL NARCISISTA, E IL FEMMINILE PER RIFERIRMI ALLA VITTIMA.

Come qualsiasi altra azione, e parola, attuata e pronunciata, dal narcisista, così anche i consigli sono totalmente, esclusivamente, inequivocabilmente EGORIFERITI. Cosa significa? Significa che ogni consiglio che elargisce il narcisista ha all’interno questa domanda: “quale beneficio trae il narcisista da ciò che vuole ottenere tramite il consiglio?”. E’ questa la domanda immediata che si innesca nella mente del narcisista, abituato a fare e pensare ciò sempre, costantemente, ed è questa la domanda che ogni vittima dovrebbe avere sempre a mente, quando comprende che ha a che fare con una persona affetta da tale disturbo. Non esiste la più remota possibilità che un consiglio venga dato per IL PURO BENE dell’altra persona, non solo perchè al narcisista non interessa nulla di nessun altro che non sia se stesso, ma anche perchè per il narcisista è ESSENZIALE che chiunque sia INFERIORE a lui, quindi farà di tutto pur di dare consigli sbagliati, volti a tenere l’altra persona in una posizione di inferiorità e soprattutto NON RISCHIO del poter perdere la persona stessa oppure il controllo ed il potere su tale persona.

Un narcisista/una narcisista può dare consigli falsi a chiunque: amici (le amiche narcisiste sono le più pericolose in questo), parenti, figli, colleghi, ma qui andrò ad analizzare nel dettaglio come si comporta il narcisista con la sua partner, nelle varie fasi della manipolazione – non devo neanche specificarlo che i consigli del narcisista SONO PURA E PURISSIMA MANIPOLAZIONE! -, questo perchè i consigli del narcisista in una relazione sentimentale danno un livello di confusione cognitiva e distruzione mentale non indifferente, in quanto la vittima NON CAPISCE, NON SA A COSA DEVE AMBIRE, NON SA COSA MIGLIORARE, E INSEGUE CONSIGLI BASATI SUL SUO NON CRESCERE, MA BASATI SOLO SUL CONTINUARE L’ASSOGGETTAMENTO ALL’ABUSANTE.

I CONSIGLI DEL NARCISISTA NEL LOVE BOMBING

Il narcisista con i suoi consigli nel love bombing getta i semi della manipolazione. La vittima, durante il love bombing, è molto sensibile ad ogni consiglio del suo partner, come qualsiasi altra persona sarebbe all’inizio di una conoscenza. Si vuole essere perfetti, si vuole seguire, anche inconsciamente, i gusti della persona di cui si è interessati, e su questo fa leva il narcisista. Qualsiasi consiglio lui darà, lei lo prenderà come vangelo. E non se ne accorgerà a livello cosciente, ma respirerà, inconsapevolmente, i gusti di lui, le volontà di lui, facendole proprie. Quali possono essere questi consigli? Il più delle volte sono consigli volti a:

  • favorire l’irretimento della vittima. Banalmente, il narcisista nel love bombing capterà subito i punti deboli della vittima, quelli “bisognosi”, quelli che richiedono amore, ed attenzione, e parole dolci, e li colmerà con tutto ciò che richiedono: i consigli del rimanere così meravigliosa. In questa fase, ogni consiglio che il narcisista dà è semplicemente ipocrita. Manipolatorio, sì, ma anche di più, perchè è proprio vuoto e tendenzialmente anche in serie. Si sprecheranno i “sei bella, non cambiare mai”, “sei la donna più affascinante che io abbia mai conosciuto, non cambiare mai”, “il tuo posto lavorativo ha una sua dignità ed importanza, non dovresti mai lasciarlo”, “sei la donna più sensibile che io abbia mai conosciuto, non cambiare mai (poi questo complimento te lo rinfaccerà così tante volte dopo!)”. Questi consigli vanno sempre bene. Ogni consiglio, in questa fase, e nel frangente che sto descrivendo in questo punto, è legato al voler dare CONFERME alla donna da irretire. Il sunto è: “non hai bisogno di consigli, perchè sei perfetta così come sei, e tu, per ora, mi vai bene così. Così crogiolante dei miei complimenti”.
  • favorire un aspetto fisico della vittima che rimanga o diventi mediocre. Questo punto è presente anche nella fase di svalutazione, ma inizia da qui ad essere intessuto. La paura del narcisista che la propria donna diventi più appetibile per gli altri è sempre altissima, nonostante spesso celata, ecco perchè il narcisista elargirà consigli come: “Sei stupenda così come sei, quando dimagrisci non mi piaci”, “Ti preferisco cicciotta, anche se agli altri potresti piacere più magra. A me piaci così come sei. Non cambiare mai”, oppure “Stai bene con i capelli scuri, non schiarirteli. Tutti ti dicono che sembreresti più giovane, ma le tinte artificiali non mi piacciono. Sei stupenda così, col tuo colore scuro naturale”. E’ SOLO CONTROLLO. Il narcisista è TERRORIZZATO dal tuo diventare migliore agli occhi degli altri, quindi più bella, più magra (se coincide con il tuo essere più bella) o viceversa più in carne se sei troppo magra, e più sicura di te. Quindi, in sostanza, nel love bombing, ogni consiglio è un CONSIGLIO MASCHERATO DA COMPLIMENTO, CHE ALLA BASE PERO’ HA IL CONTROLLO. Non dimenticarlo mai. Potrai esser stata/o lusingato da quanto il tuo abusante fosse l’unico al mondo ad apprezzare i tuoi difetti, l’unico a dedicare del tempo per darti consigli come nessuno aveva mai fatto, così profondo da non rimanere sulla superficie delle bellezze e capacità appunto superficiali, in realtà il narcisista VIVE sui tuoi difetti, perchè sono loro che gli danno la tranquillità di non essere migliore di te, e di non perdere il suo giocattolino prezioso del momento – perchè nel love bombing, tu giocattolino, sei, ancora per poco, molto prezioso -.
  • favorire preferenze personali, dando spiegazioni che invece inglobino anche il benessere degli altri, quando invece l’unico interesse è riferito a se stesso. Consigli di questo tipo sono presenti in tutte le fasi della relazione abusante, non solo in questa, ma iniziano ovviamente in questa, e li colloco qui. E’ semplice: ogni consiglio che il narcisista dà si basa sulle esigenze di se stesso. Un esempio banale e chiaro è: “Io consiglio di fare le vacanze al mare. Lo dico per te, siccome hai problemi di allergia e potresti stare meglio”, quando invece lui odia la montagna e le camminate.

I CONSIGLI DEL NARCISISTA NELLA SVALUTAZIONE

Durante la svalutazione, il narcisista si sta stufando della vittima, e sa, più o meno inconsciamente, che deve preparare il terreno per lo scarto. Il lavoro, però, è lungo, e vanno intessute le basi con pazienza, con contagocce, con manipolazioni crescenti buttate qua e là, per non far scappare la vittima, ma per farla abituare sempre di più al suo “togliere” e all’inizio della vera dipendenza affettiva che la vittima comincerà a vivere.

Quali possono essere questi consigli? Il più delle volte sono consigli volti a:

  • favorire l’isolamento della vittima. “Ti consiglio di sceglierle bene le amicizie. I tuoi amici non mi sono mai piaciuti, non ti vogliono bene veramente”; “Non mi sono mai piaciuti i tuoi. Ti limitano e non ti capiscono”. I narcisisti durante la svalutazione non si curano troppo della forma, e sono capaci di dare “consigli” simili papale papale, che qualsiasi altra persona “normale” proverebbe vergogna anche solo a parlare sfacciatamente così male di migliori amici e soprattutto genitori del proprio partner. Ma sappiamo ormai che i narcisisti patologici sono una questione a sè. Comunque, anche questi consigli possono iniziare nella fase del love bombing, dove il narcisista già studia abbondantemente le persone che girano attorno alla vittima, per o manipolare anche loro, o scansare del tutto. SEMPRE, le persone valide, che sono al fianco della vittima, vengono SCANSATE DEL TUTTO, per paura che possano “aprire gli occhi” manipolati della vittima, e non permettere il suo isolamento. Il narcisista fagocita la vittima, e proprio per questo lei deve essere al suo totale servizio, e solo sua, come un animale domestico addomesticato, per intenderci.
  • favorire la non evoluzione professionale della vittima. Il narcisista è terrorizzato anche da un’eventuale emancipazione della vittima, perchè l’emancipazione della sua donna significa: maggior indipendenza economica, maggior indipendenza personale, maggior cura di se stessa, maggior attrazione da parte di altri uomini e maggior contatti con altri uomini, minor isolamento quindi maggiori relazioni sociali, e soprattutto minor dipendenza da lui (quando il narcisista lavora, ovviamente). Si sprecheranno consigli come: “Non capisco il senso di metterti a cercare un lavoro. Così sopravviviamo dignitosamente, e poi ti prendi cura dei bambini. Ti consiglio di apprezzare quello che abbiamo senza strafare. Sei una brava madre, non complichiamo tutto”. “A che ti serve una promozione ora? Stai bene così, e poi non staresti mai a casa. Non mi piace questa cosa che ci vedremmo poco”.
  • favorire il senso di colpa della vittima del non dare sufficienti attenzioni a lui. L’ho un po’ accennato pocanzi, nel punto precedente. I consigli del narcisista possono celare anche questo. Il narcisista sa che innescando il senso di colpa, può far avvicinare di più la vittima a lui, se per caso sta notando che la vittima, per qualche motivo, gli sta sfuggendo. Esempi possono essere: “Come ti sentiresti a lasciare i bambini a casa con una babysitter mentre vai in vacanza con le amiche? Non penso sia una buona idea partire. Poi, io ti do un consiglio. E’ la mia visione delle cose”, “Lo vedi che non mi sento bene oggi. Vedi tu se andare lo stesso a trovare i tuoi, ma non vorrei rimanere da solo. Potremmo andarci un’altra volta”. Si potrebbero sprecare gli esempi, ma alla base il meccanismo è questo.

I CONSIGLI DEL NARCISISTA NELLO SCARTO

Sono consigli per lo più sarcastici, volti ad imporre ancora una volta, e ancora di più, il potere sulla donna, già in questa fase totalmente disintegrata. Non solo, sono consigli volti a minare la stabilità mentale della vittima, poichè il narcisista deve accertarsi che, quando se ne va, avendo trovato un’altra migliore, la vittima precedente sia cotta bene a puntino per non essere desiderabile o oggetto di suo rimpianto per essersene andato.

Quali possono essere questi consigli? Il più delle volte sono consigli volti a:

  • mortificare la vittima triangolandola con la nuova arrivata, spudoratamente come il narcisista sa fare molto bene, ad esempio: “Ti consiglio di trovare anche tu una tua felicità, come io sto facendo con questa nuova persona. Guarda Carla (nome inventato), lei mica è come te, è leggera, spensierata, dovresti prendere un po’ da lei, del resto se ti ho lasciata per lei, il motivo era anche questo”. “Lo dico per te, perchè ci tengo a te. Lavora sulle cose che su di te non vanno”. Il consiglio diventa uno dei tanti strumenti che il narcisista usa per rafforzare la triangolazione o LE triangolazioni, se sono più di una, che vuole portare avanti per distruggere la sua vittima.
  • colpevolizzare la vittima per la fine della relazione: “Ti consiglio di non fare con i prossimi quello che hai fatto a me, cioè di non essere con loro come eri paranoica e sospettosa con me. Mi sentivo oppresso, non mi davi libertà”. “Lo dico per te. I consigli che ti do sono solo ed esclusivamente per il tuo bene. Se fossi stata diversa non sarebbe finita tra noi, quindi puoi approfittarne per migliorare con i tuoi partners futuri”. Implicitamente, il narcisista, sempre, accusa, denigra, scarica responsabilità, mortifica, sottintende LA VERITA’ che lui vuol far passare alla sua vittima, non dicendola palesemente. Verità che non è una verità, ma quella che lui vuole far credere che sia, alla vittima.

Il concetto basilare quindi è: NON CREDERE AI CONSIGLI DEL NARCISISTA CON CUI TI RAPPORTI, sia esso un partner, sia esso un parente, una parente, un amico, un’amica, un genitore, un collega, una collega. OGNI PAROLA E AZIONE DEL NARCISISTA E’ EGORIFERITA. E questo concetto non smetterò mai di scriverlo. E’ la mente dei narcisisti a funzionare così. E come se ogni pensiero nella loro mente si attivasse automaticamente come specchio dei propri tornaconti. Non c’è un bene sincero verso l’altro, semplicemente perchè NON C’E’ EMPATIA, quindi non c’è interesse per l’altro, ma puramente paura della perdita del controllo sull’altro e paura della perdita del potere, in generale.

NON CREDERE A UN NARCISISTA! NON PERMETTERE CHE SIA APERTA LA TUA PORTA DELL'”ASCOLTARE I SUOI PUNTI DI VISTA”. Coltiva i tuoi di punti di vista, credi solo a te e ai tuoi parametri di bontà, di umanità, di buonsenso. Non mettere in pasto la tua vita nelle fauci di persone che vogliono solo masticarti e sputarti. Già solo il fatto di non credere ad un narcisista è una grande azione di indipendenza personale, sia che ci si trovi ancora invischiati in una relazione abusante e si voglia scappare, sia che la relazione abusante sia obbligata, vedi ex mariti con cui si hanno figli, o genitori narcisisti.

CREDI A TE. AI CONSIGLI CHE SOLO TU PUOI DARE A TE STESSO/A. IMPARA A FIDARTI DI TE, PERCHE’ QUANDO TI FIDERAI DI TE, CAPIRAI CHE NON TI SERVIRANNO PIU’ I CONSIGLI DI NESSUNO. E SARAI UNA PERSONA PIENAMENTE LIBERA!

Articolo soggetto a copyright – E’ severamente vietata la copia e la riproduzione, anche parziale, dei contenuti di questo blog. Nel caso in cui parti di articoli – anche limitate – vengano estratte ed utilizzate (periodicamente e/o occasionalmente) in altri testi, e/o altre piattaforme, e/o sessioni formative, e/o discorsi resi pubblici con qualsivoglia mezzo (ad esempio video e/o audio), E’ OBBLIGATORIO CITARE LA FONTE https://levocidieco.com/ a tutela del diritto d’autore in base alla normativa vigente.