ARTICOLO – COME TUTTI GLI ALTRI ARTICOLI DI QUESTO BLOG – RIFERITO A NARCISISTI UOMINI E NARCISISTE DONNE, MA PER COMODITA’ GRAMMATICALE USERO’ IL MASCHILE PER RIFERIRMI AL NARCISISTA, E IL FEMMINILE PER RIFERIRMI ALLA VITTIMA.

Questo è un articolo indirizzato, forse, a tutti coloro che si affacciano a questi articoli per curiosità, senza esser stati i diretti interessati di storie tossiche, anzi abusi, di tale portata. Ma sono sicura che tutti coloro che, invece, ci sono passati potranno riconoscersi in ogni parola.

Il love bombing sembra davvero l’amore: se non fosse così, non così tante persone al mondo cadrebbero dentro a questo trappola, anche le persone più intelligenti, più brillanti, oltre che – lo do per scontato – più empatiche, generose e tenaci.

Il love bombing non è quella fase in cui l’uomo narcisista (o ovviamente anche donna narcisista) si presenta con mazzi di rose, fa regali, fa sorprese, organizza weekend romantici di fughe d’amore. SE NON SERVE, non fa nulla di tutto ciò. Questo è solo lo stereotipo che i più hanno, dell’uomo bello, arrivato, che sa di avere il mondo in pugno ed anche tutte le donne in pugno – come sempre, lo ripeto ancora, uso per comodità il maschile per il narcisista, e il femminile per la vittima -. Uso il “se non serve” perchè l’azione che il narcisista porta avanti, per mesi come anche per anni, è un’azione di “irretimento” della vittima, basata SU MISURA PER LEI, in base a quelle lui coglie essere le sue più intime esigenze. Se una donna ama il lusso, certo che sì che organizzerà weekend anche dispendiosi (ma mai troppo, perchè il narcisista per antonomasia è TIRCHIO, soprattutto se spendere soldi è legato a persone che non siano se stesso), e farà regali, e si mostrerà il pavone luminoso, di abiti firmati e capello sempre a posto, MA ci sono anche moltissime donne che hanno altrettanti stereotipi di felicità e stereotipi di relazione felice, specialmente se si parla di donne empatiche come quasi la maggioranza di tutte le vittime di questo tipo di abuso. C’è quindi la donna che ama rimanere interi fine settimana in casa, con il proprio uomo, in calzettoni a guardare serie tv e farsi le coccole, e questo il narcisista non solo le concederà, ma le farà anche credere che questa è stata proprio anche la sua stessa ambizione da sempre. C’è poi la donna che ama lo sport, il trekking, l’avventura, e così il narcisista con lei si mostrerà altrettanto amante di questo stile di vita, ed organizzerà gite fuori porta, e sfodererà anche piccole ed insignificanti esperienze passate a riguardo, per rafforzare questa immagine di lui, così uguale all’immagine di lei.

Insomma, gli esempi potrebbero sprecarsi, ne ho citato giusto qualcuno, ma il concetto è molto più complesso del connubio errato : love bombing = corteggiamento adulante. Il love bombing non è questo. Non è solo questo. Il love bombing è un’analisi precisa dell’animo e delle ESIGENZE PIU’ INTIME della vittima, per infiltrarcisi, soddisfarne i desideri mai soddisfatti da nessuno, nè da parte di altri partners, nè da parte finanche di genitori, o amici, o chiunque altro, e plasmarsi ad immagine e somiglianza di tali esigenze, di tali idee che la donna ha dell’uomo che vorrebbe al suo fianco e della vita che vorrebbe. Perchè il narcisista agisce così? Perchè così facendo fa perdutamente innamorare la donna intercettata, la quale GLI PERMETTE DI VIVERE ATTRAVERSO L’IMMAGINE CHE GLI RIMANDA DI SE STESSO (se vuoi approfondire questo aspetto, ti lascio il link dell’articolo MIRRORING: tutto ciò che c’è da sapere – Le voci di Eco ). La donna vede nel narcisista la perfezione, e non quella asettica, ma quella reale della sua maschera, quella perfezione cucita su di lei, avente i pregi che lei ama ed anche gli immensi difetti che però sono proprio quel tipo di difetti che lei ama. Questa perfezione soggettiva che la donna vede nel narcisista, e che quindi non la porta a venerarlo, ma che la porta proprio ad AMARLO, è ciò che il narcisista vede di se stesso attraverso l’amore che la donna prova per lui e attraverso l’immagine che la donna vede di lui, ed allora il narcisista può permettersi di sopravvivere ancora, perchè questa nuova MASCHERA funziona. Il narcisista, solitamente, ha tante donne (fidanzata, moglie, amante, ex compagne, trombamiche) perchè ognuna di esse corrisponde ad una sua maschera che funziona, e quindi a diversi e variegati dispositivi di sopravvivenza, in base al suo momento di vita, in base alle sue esigenze. Non è un caso che quando una donna smaschera il suo narcisista, lui o la scarta, o la diffama, o, in qualsiasi altro modo, la attacca.

Il narcisista agisce consapevolmente o inconsapevolmente nel love bombing? La risposta è DIPENDE, ma il più delle volte agisce INCONSAPEVOLMENTE. Il disturbo narcisistico di personalità è appunto un disturbo mentale, ed in quanto tale fa agire in un modo differente da come le persone non affette agiscano, perchè il narcisista ha schemi mentali assettati in un certo modo inscalfibile e non elastico. Mi spiego. Un uomo narcisista che incontra una donna che lui “odora” avere tutte le caratteristiche che tanto gli fanno gola, quindi empatia, tenacia, comprensione illimitata, forza, intelligenza, è un uomo felice, su di giri, drogato, perchè trova un nuovo strumento di sopravvivenza nella sua esistenza fatta di vuoto cronico e fatta di affannata ricerca di metodi per riempire questo vuoto dall’esterno, che siano appunto donne, che siano posizioni professionali invidiabili e di potere, che siano profili social allettanti, che sia fama. La vittima penserà che lui sarà felice semplicemente perchè ha trovato la donna dei suoi sogni, la felicità del narcisista invece è dovuta a ciò che ho sopracitato. Il narcisista rimane in vita, e lontano dal vuoto che tanto teme, quello della sua essenza, perchè un narcisista NON HA UN’ ESSENZA, NON HA UN SE’, NON HA UNA PROPRIA PERSONALITA’, ma vive solo delle maschere, e degli altri che apprezzano le sue tante maschere. Quando un uomo fiuta una donna così – meravigliosa e avente tutto ciò che lui non ha – riprende vigore, un po’ come un vampiro affamato e agonizzante, che trova una donna ricca di succulento sangue – stavolta sangue empatico! – e stravede per lei, per poterla risucchiare ben benino, e quindi per impossessarsene. Perchè, bada bene, tu, vittima di un narcisista (se lo sei stata/o), dal primo giorno sei stata un suo possesso. La sua droga. Quella droga che lui poi diventerà per te. Quindi, il narcisista, in questo caso, è INCONSAPEVOLE di quello che fa. Idealizza la sua donna, la porta sul palmo di mano, la sfoggia con le altre persone che devono invidiarlo per avere una così bella creatura come fidanzata/compagna. E’ un meccanismo naturale il suo. E’ tutta una danza di manipolazione degli altri, di manipolazione della vittima, di auto incensamento con ogni mezzo possibile, il più delle volte con mezzi umani. La donna è un ulteriore strumento di ammirazione ed invidia per il narcisista, come se tu uscissi una sera a teatro e sfoggiassi un bellissimo foulard. Ecco, tu per lui sei un foulard (di cui poi si stuferà, e quindi ne sceglierà un altro), ma nel momento che ti ha con sè, nel momento in cui sei nuova, nel momento in cui sei fresca e soprattutto in ottimo stato – non come poi lui ti lascia, ovvero totalmente esanime e priva di energia vitale -, lui davvero stravede per te. Gli permetti di vivere. Gli permetti di ristabilire in lui la sua immagine di uomo più speciale al mondo, anche se questo meccanismo tu non lo conosci, e pensi che invece lui ti ami. Ecco, questo suo stravedere per te in questa fase non deve esserti di sollievo, e non deve spingerti, ora, che forse sei stata scartata o silenziata o rimpiazzata, a fare, fare e fare, e cercare video su “come riconquistare il mio narcisista”, per tornare a quella fase, PERCHE’ NON TORNERA’ PIU’ QUELLA FASE, se non per manipolarti ancora di più ed annientarti con scarti ancora più brevi e dolorosi: NON E’ AMORE. E’ ABUSO. NON E’ AMORE. E’ ABUSO. Una vittima che cerca l’amore, deve fuggire altrove. E deve smettere di cercare dove non potrà mai, e poi mai, e poi mai trovare.

E’ comunque vero che è estremamente difficile riconoscere un love bombing dal grande amore della propria vita. Sembra così incredibile, ed invece è così. Non a caso si parla di violenza dell’anima: per poter distruggere un’anima, è necessario che chi vuole distruggerla, ci entri dentro. Ed il love bombing è il biglietto d’entrata, ed anche di permanenza. Ogni forma di manipolazione esistente, nasce dalla scelta della vittima di aprirsi, ed aprire la propria anima. E’ una colpa della vittima? Assolutamente no, proprio perchè il love bombing sembra in tutto e per tutto l’amore. La colpa, se proprio vogliamo trovarne una, è quella di perseverare quando si conoscono tutte queste dinamiche pericolose. Ma di fatto nel love bombing, è molto difficile individuare i dettagli patologici, e a tal proposito ho scritto un articolo che ne cita alcuni, se ti va di leggere, ti lascio il link qui Riconosci così un narcisista dal love bombing – Le voci di Eco -. E’ tutto così naturale e perfetto. Ma non perfetto in maniera asettica, ma perfetto nella sua simbiosi di anime. Il narcisista SA riprodurre L’ANIMA della vittima. E questo aspetto è sconcertante. Le parole che la vittima vuole sentirsi dire sono quelle giuste, la quantità di presenza che esige, dal narcisista la riceve sempre. Le promesse che il narcisista millanta, poi lui le mantiene. Dai più piccoli dettagli, la vittima ha sempre conferme: la puntualità, i piccoli gesti, gli sguardi – lo ripeto – GLI SGUARDI! E poi i discorsi profondi, sulla stessa lunghezza d’onda di come la pensa la vittima, ed i gusti affini, e le innumerevoli analogie dei loro passati (che nel narcisista, solitamente sono tanti, e tutti i tanti diversi dettagli della sua vita passata, può giocarseli bene in base alla vita odierna della attuale vittima da lavorare). Tutto sta nella fusione totale del narcisista e della vittima. Narcisista e vittima sono due facce della stessa medaglia, e si trovano dentro all’abuso. Si rifugiano dentro all’abuso. Nel love bombing sono entrambi drogati, l’uno dall’ingurgitare l’empatia dell’altra, e l’altra dallo stordirsi di quello che pensa essere il vero amore che poi la porterà a dare, dare e dare, incondizionatamente, nella fase di svalutazione, in cui tutto le verrà drammaticamente tolto. Non è raro che coppie di questo tipo vengano inizialmente, e spesso anche nel corso della storia – quando solo loro due sanno la verità dentro alla coppia – prese a modello, invidiate, ammirate. Le più frequenti frasi a riguardo sono “Finalmente N (narcisista) ha messo la testa a posto con V (vittima). Beh, lei è così carina, così a modo, Così seria, spontanea. A lui ci voleva una donna così”. Oppure “Amore, ma tu non mi tratti come N (narcisista) tratta V (vittima)! Lui è così premuroso con lei, sono così affiatati”. Nel love bombing è così. Coppie di questo tipo emanano una forza sovrannaturale verso l’esterno, perchè vivono questa forza sovrannaturale e simbiotica al di dentro, ma è una forza che a lungo andare è incredibilmente distruttiva, poichè da una parte c’è una persona totalmente egoriferita, che non ha la capacità cognitiva di guardare altri che non siano se stessi, e che non ha la capacità affettiva di provare amore sano per nessuno, e in realtà neanche per se stesso. Solo col tempo si comprenderà che la donna, per lui, non è altro che un dispositivo di sopravvivenza, che nel love bombing ha fagocitato – per questo la adora così tanto all’inizio, perchè lui la considera parte di se stesso, come una gamba – ma che poi rigetta quando, il più delle volte, si è stufato, o quando si rende conto che questa parte di se stesso, in realtà non solo non fa parte di lui, ma è anche di gran lunga migliore di lui. Le donne più speciali sono i più acerrimi nemici dei narcisisti. Le vogliono, le conquistano, ma poi non sanno accettare il loro essere migliori. Ed allora devono distruggerle per stabilire il loro potere su di esse.

Se sei un visitatore, che non è mai stato vittima di abuso narcisistico: NON GIUDICARE LE VITTIME, perchè non sono donne/uomini deboli, sono persone che hanno creduto ad un finto amore, che sembrava così tanto amore che anche tu, molto probabilmente, avresti potuto caderci. Non cadere in una trappola simile è davvero complesso per chiunque, ed abbastanza automatico per tutti coloro che non conoscono nulla di disturbo narcisistico di personalità.

Se sei una vittima di abuso narcisistico: NON DIMENTICARE CHE E’ STATO SEMPRE TUTTO ABUSO, e tu NON SEI STATA L’ECCEZIONE. Tutte le vittime di abuso narcisistico pensano di esser state un’eccezione, e che lui è stato l’unico narcisista al mondo ad averle amate, seppur per quell’iniziale periodo. NO. E’ sempre così. Il narcisista può averti desiderato, ed anche tantissimo, può averti idealizzato, e inglobato in se stesso e nella sua vita, e plasmato, e manipolato, e fagocitato, MA non ha mai pensato al tuo reale bene, non ha mai pensato alle tue necessità di essere umano. Ha sempre pensato solo a se stesso. Non dimenticarlo mai questo, neanche – e soprattutto – quando ti manca, e ricordi quei tempi lontani d’ “amore”, e stai architettando ogni cosa per ritornare a quei tempi lì, e magari sei gelosa della nuova fiamma, che starà vivendo, anche lei, quella sensazione di amore e di favola assoluta che lui è bravissimo a creare. Quando accetterai, e crederai davvero dentro te stessa, che questa è stata sempre tutta una più o meno consapevole manipolazione, frutto di un disturbo di personalità, automaticamente e liberamente ti libererai di questi rancori, di queste angosce, e di queste affannose rincorse a tornare a quel FINTO amore iniziale.

Articolo soggetto a copyright – E’ severamente vietata la copia e la riproduzione, anche parziale, dei contenuti di questo blog. Nel caso in cui parti di articoli – anche limitate – vengano estratte ed utilizzate (periodicamente e/o occasionalmente) in altri testi, e/o altre piattaforme, e/o sessioni formative, e/o discorsi resi pubblici con qualsivoglia messo (ad esempio video e/o audio), E’ OBBLIGATORIO CITARE LA FONTE https://levocidieco.com/ a tutela del diritto d’autore in base alla normativa vigente.