uomo alla finestra by Ethan Sykes

Si, il narcisista ne prova tanta per te, ne ha provata tanta per te. Anche quando faceva finta di non dimostrartelo per non farti “montare la testa”, anche quando te lo dimostrava, e spesso ti paralizzava. La gelosia che prova un narcisista non è quella sensazione di fastidio nel vedere o immaginare qualcuno a cui tieni che sia desiderato da altre persone. NO. La gelosia del narcisista è un qualcosa di diverso. Che sia nella svalutazione, che sia nello scarto, e che sia, ANCHE, nel love bombing, tu sei e sei sempre stata un suo oggetto, un suo giocattolo, che, ad ondate, a volte era più interessante, a volte meno divertente. Ecco, il narcisista geloso è un bambino che vede uno dei suoi giocattoli più preziosi (siccome sei la sua fonte primaria, – fidanzata ufficiale o moglie, quindi in tutto e per tutto un suo totale possedimento) CORRERE IL RISCHIO DI ESSERE “USATO” DA QUALCUN ALTRO PER GIOCARCI. Tu, per il narcisista, NON DEVI ESSERE VOLUTA DA ALTRI PER GIOCARE, PERCHE’ SOLO LUI PUO’ GIOCARE CON TE, E NESSUNO PUO’ RUBARGLI QUALCOSA DI COSI’ BELLO E SUCCULENTO PER IL PROPRIO SOSTENTAMENTO ENERGETICO. Il narcisista che ti vede scherzare con un – per esempio – tuo ingenuissimo amico, percepisce la sensazione di un furto di qualcosa di sua proprietà, perchè sì, tu, sempre, sei stata, e rimarrai, di sua proprietà (nella sua mente disturbata).

Non tralasciamo poi il fatto che il narcisista è un predatore, ed ogni forma di rivale possibile, anche solo immaginato, è uno spunto di competizione e soprattutto PAURA terrificante di vedere che anche qualcuno meglio di lui ti vorrebbe e potrebbe renderti felice. La minaccia di un altro uomo, per un narcisista, ha un plurimo valore. Il primo aspetto è che un altro uomo gli genera ansia e angoscia di andare a fondo nello scoprire che appunto un qualsiasi uomo, che per esempio ti sta anche solo guardando perchè sei gradevole, sia MIGLIORE DI LUI. Ciò lo angoscia perchè non solo lo potrebbe inevitabilmente portare a confrontarsi con lui, ma anche perchè gli metterebbe davanti l’amara realtà di non essere (lui, il narcisista) l’unico uomo amabile nella sua perfezione, e potrebbe portarlo, inoltre, alla necessità di analizzarsi nel profondo. Dunque, in questi casi, per rifuggire all’introspezione che non ha facoltà cognitive di attuare, il narcisista è teso perchè deve tenersi pronto per difendersi, CALUNNIANDO TE CHE TI FAI CORTEGGIARE (anche se non stai facendo proprio nulla) e SCREDITANDO LUI, il più delle volte rigirando la situazione quando non ci sono elementi sufficienti per screditarlo, per esempio, se lui è laureato e il narcisista no, il narcisista dirà che è un classista attaccato alle etichette sociali e non semplice come lui, se ha un bel fisico dirà che è un fissato di palestra e senza cervello, e via dicendo. Un secondo aspetto è legato invece al non accettare che un altro uomo possa VERAMENTE AMARTI, così come il narcisista non sarebbe mai in grado. Il narcisista ha paura di questo. Il narcisista ha paura che tu scopra cosa tu possa ricevere di ben più vero, concreto, forte, da qualcun altro, rispetto alla sola ed unica manipolazione che lui, il narcisista, ti può riservare. Quindi questo è un altro confronto in cui si pone il narcisista (anche se NESSUN NARCISISTA TI DIREBBE MAI CHE SI METTE A CONFRONTO CON QUALCUN ALTRO – cazzate – ) e che lo vede perdente. Il narcisista E’ DEBOLE e, sebbene fuori si mostri come il più sfavillante, potente e spumeggiante, dentro si sente inferiore a qualunque persona del cosmo – nonchè anche inesistente e vuoto -, ed è per questo che è così perfido, calcolatore, e terrorizzato dalla libertà di vivere e di essere se stesso.

Per queste varie ragioni il narcisista sarebbe capace di tutto pur di rifuggire dalla gelosia: potrebbe “ridimensionare” il tuo essere una meravigliosa creatura per non farti essere desiderabile e quindi avere la tranquillità che sia minore il rischio che qualcuno ti noti e che tu noti qualcuno che contraccambi (difficile che tu noti qualcuno quando sei con un narcisista, perchè tutto il mondo lo fai ruotare attorno a lui), quindi ad esempio si premurerà di consigliarti sempre di non dimagrire perchè con qualche chilo in più le piaci; poi, cercherebbe di dirottare la tua vita portandoti a limitare la tua vita sociale per evitare occasioni dove tu possa incontrare altri uomini, quindi storcerebbe il naso anche solo per cene con le amiche o iscrizione in palestra; poi, proverebbe a ridimensionare la meravigliosa creatura che tu sei diffamandoti, da subito, sin dal love bombing – e questo è frequentissimo, sia con persone esterne, sia con i suoi stessi amici e i suoi stessi parenti, come per dire “sì, so che vi piace e sembra la donna perfetta, ma non è perfetta, perchè io sono l’unico essere perfetto, e sicuramente sono meglio di lei”-. Purtroppo devo anche citare atti ben meno soft di questi che ho appena elencato, perchè, ahimè, dietro azioni come femminicidi, o aggressioni con acido, o sfregi, ci sono in gran parte tutte queste ragioni alla base della mente del narcisista, quindi la “serenità” di pensare “conciata così non ti vorrà nessuno”, “o mia, o di nessuno”, “ora sto tranquillo, perchè non avrai nessun altro all’infuori di me”, “ora sto tranquillo, perchè non devo più avere ansia di perderti, perchè non vali più niente”.

Nei tuoi confronti, comunque, il narcisista può manifestare la gelosia in vari modi: NON manifestarla (anche se la provano terribilmente), anzi, specificando che non prova gelosia per te, come sottinteso il fatto che tu non vali tanto quanto il suo avere paura di perderti e paura che tu sia desiderabile per qualcun altro (e questa è una sottile svalutazione, specialmente se ripetuta ed esplicitata a te nel tempo); manifestare la gelosia SILENZIOSAMENTE, specialmente se il narcisista è covert, quindi osservando, studiando i tuoi spostamenti, i tuo sguardi, ma non facendoti mai capire nulla di particolare, neanche però esplicitandoti che non la prova, quindi può farti la battutina tiepida, o il monito di evitare di fare quello o quell’altro come piccole pillole di avvisi; manifestarla crudamente per SPAVENTARTI, quindi può alzare la voce bruscamente (tipico dei narcisisti overt), o anche alzare le mani, per portarti ad avere paura delle sue reazioni e allontanare ogni tipo di forma di gelosia (che è sempre lui a vedere anche quando non c’è); manifestarla crudamente per MANIPOLARTI, quindi usarla come vittimismo per impietosirti e FARTI SENTIRE IN COLPA, confondendoti con frasi come “Ma io mi fidavo di te…e invece guarda tu come guardi gli uomini con la coda dell’occhio. Non mi sarei mai aspettato fossi così, ed invece sto notando che forse mi stavo sbagliando. Non avrei pensato che ti prendessi certe libertà, io non farei mai nulla di simile, perchè per me ci sei solo tu. Io guardo solo te”. E tu quindi ti mortificherai, ti giustificherai e continuerai a STARE SEMPRE PIU’ ATTENTA A COME AGISCI PER EVITARE LE SUE REAZIONI, E QUINDI PER PAURA DI INNESCARE IN LUI REAZIONI SIMILI E CONTROREAZIONI TUE DI MORTIFICAZIONE (nonostante tu non abbia mai fatto nulla di lontanamente grave).

Comunque, partiamo dal love bombing per farti un’idea di come si evolve la gelosia. Inizialmente, nel love bombing, avrai già palesi segnali di gelosia che saranno misti a segnali di controllo. Se andate ad una festa, o ad un evento con più persone, sentirai da subito il suo sguardo su di te, che non cessa di ammirarti e gestirti, perchè già dai primi giorni il terrore di perdere te, suo nuovo splendido gioco, è fuori misura, del resto già siete una coppia consolidata, dopo proprio neanche qualche settimana e nessuno lo capisce, ma voi lo percepite eccome. I primi segnali di gelosia, allora, tu li prendevi con soddisfazione e gioia, perchè li leggevi come segnali di interesse oltremisura e come segno di amore folle. Sono sì segnali di interesse, ma non nel modo in cui comunemente si pensa, in maniera sana – perchè un po’ di gelosia sana può essere quel pepe che non guasta – , ma in questo caso, invece, è sempre in funzione dello sguardo egoriferito del narcisista, cioè della sua paura di perdere il controllo su di te e il POSSESSO di te. Il narcisista, del resto, senza gli altri che lo CONSIDERANO, e soprattutto senza la sua fonte primaria (lo ripeto sempre per chi ha poco chiaro il concetto che la fonte primaria generalmente è la fidanzata ufficiale o la moglie) è un essere morto, incapace di autosostentarsi energeticamente, quindi la gelosia è una sensazione che ha un grandissimo peso nella sua esistenza. E’ quella sensazione che, quando arriva, lo fa sentire inerme, MINACCIATO DI MORTE, perchè, anche solo l’immaginare che la sua risorsa di vita sia voluta da qualcun altro è un insostenibile terrore, come se qualcuno ci minacciasse di staccarci il naso per respirare, o gli occhi per guardare – con la differenza che noi il nostro naso e i nostri occhi li amiamo e ne abbiamo cura -.

Poi, vista questa importanza che la gelosia ha nel narcisista, è chiaro che lui ne sia ossessionato e ne diventi paranoico. Il narcisista il più delle volte vede situazioni che non esistono, si crea dei campanelli d’allarme totalmente infondati, e attiva questa sensazione davvero per pochissimo. Potrebbe essere geloso di un tuo amico gay che è tanto affettuoso con te, potrebbe essere geloso di un like che un ragazzo che a malapena conosci ti ha messo ad una foto nuova, può essere geloso di uno sguardo di sfuggita mentre siete al supermercato. Del resto, si dice che chi pensa male è perchè farebbe anche male, e il narcisista pensa male perchè ha sempre agito con infedeltà, con bugie, con sotterfugi, e quindi se per noi, per esempio, ammiccare o anche proprio tradire, sono, rispettivamente, sciocche e lontane probabilità, per lui non sono altro che inevitabili modi di fare che lui SEMPRE attua, ma che NON PUO’ tollerare vengano fatti a lui.

Comunque, la sua vera e propria paranoia circa qualsiasi (spesso infondato) episodio di gelosia può toccare vette altissime, se non proprio ridicole, sempre, MA specialmente nella fase della svalutazione. Dico specialmente nella fase di svalutazione perchè in questa fase il narcisista si rende conto di non essere più in grado di essere l’uomo perfetto ai tuoi occhi perchè tu stai cominciando ad intravedere qualche spiraglio di tremenda verità, di suoi aspetti macabri, di suoi modi di fare e di pensare inquietanti, e quindi non si sente in una posizione di intoccabile perfezione dove tu davvero pensi che lui sia l’unico sole della tua terra. In questa fase il narcisista si sente vulnerabile perchè vuole tenerti ma vuole schiacciarti, in quanto tu non stai più adempiendo al compito per il quale sei stata scelta, cioè essere lo specchio di ciò che lui vuole vedere di se stesso, e quindi non ti vuole lasciare andare ma ti odia profondamente e tragicamente. E’ per questo che più passa il tempo nella relazione, più la gelosia aumenta, perchè il narcisista si sente più vulnerabile, più “spogliato” della sua maschera, meno perfetto dei tanti uomini perfetti che non hanno bisogno della maschera, e più desideroso di buttare le sue frustrazioni su di te che devi essere distrutta bene bene per essere talmente svilita ed inutile da essere rimpiazzata senza rimpianti, e soprattutto abbandonata senza che lui abbia la sensazione di aver perso chissà cosa. E ricominciare i cicli con qualcun’altra.

Con lo scarto, però, la gelosia non cessa di esistere, e, bada bene a questo concetto, LA GELOSIA VERSO DI TE CHE SEI STATA UNA SUA SUCCULENTA VITTIMA/OGGETTO CONTINUERA’ PER SEMPRE, perchè tu per sempre sarai una sua proprietà: sia che tu cambi continente, sia che tu ti sposi e abbia otto figli, sia che lui adeschi altre decine o anche centinaia di fonti primarie e secondarie e terziare, nulla cambierà questo stato delle cose nella mente del narcisista. Dunque… E’ IMPRESCINDIBILE IL NO CONTACT, ad ogni costo. Potrai essere sempre un po’ percepita da lui come suo possesso, ma tu, PER TUTELARTI, devi allontanartene in ogni senso (affettivamente, fisicamente, economicamente). Lui SA QUANTO VALI. Lo ha sempre saputo, sennò non ti avrebbe scelta, e l’idea che qualcun altro possa, in futuro, godere della meraviglia che tu hai, e soprattutto della quantità di meraviglia che tu SAI DARE, gli provoca una gelosia ed un fastidio inquantificabili, come il famoso bambino che ha voluto rinunciare alla macchinina perchè ci aveva giocato troppo ed ora voleva provare i trenini, MA che ha sempre saputo che la macchinina era davvero forte, e soprattutto sempre sua. Ecco perchè poi… il narcisista, (quasi) sempre TORNA. Deve sapere che la macchinina, anche se lui gioca con i lego, sia sempre pronta per essere riusata, e, possibilmente, che nessun altro ci stia giocando e le stia dando le attenzioni che lui non sa e non ha mai saputo darle.

E’ dura vedere in faccia questa realtà, ma è l’unica vera realtà, e prima la si accetta, prima si può ricominciare a vivere gli aspetti sani di ogni relazione di vita e di ogni aspetto di vita. So che quando avrai letto queste righe avrai provato angoscia, strette alla gola, tristezza, ma tutto questo contenitore di sensazioni brutte NON SONO TUE, cioè, è chiaro che le provi, perchè sei umana, e sensibile, e dotata di coscienza e pathos, MA sono frutti di un disturbo grave che NON RIGUARDA TE, neanche se sei stata o sei ancora al fianco di una persona di questo tipo. Puoi averlo vissuto tanto, puoi stare con questa persona da anni, o da mesi, o anche solo da settimane, e sentirtene prosciugata, MA TU SEI UN’ALTRA COSA. Anzi, tu NON SEI UNA COSA. Tu NON SEI UN GIOCATTOLO. Tu sei UNA PERSONA. E aggiungo anche MERAVIGLIOSA. (Niente, il maiuscolo è più forte di me!) . Hai il diritto di essere trattata come un essere umano, hai diritto di essere amata come un essere umano, hai diritto di essere LIBERA, perchè l’amore non è essere considerati una proprietà, anche se spesso provoca eccitazione, desiderio, e passione. L’amore non è possessione, anche se spesso si cade nell’illusione che faccia piacere sentirsi di qualcuno che ti avvolge. NO! Ciò che ti ha avvolto fino adesso sono stati i tentacoli soffocanti di qualcuno che ti usava per sopravvivere, come quel giocattolo scaccia noia e salva vita che quel qualcuno ha sempre avuto tanta paura di perdere.

E’ ora che smetti tu di perdere. Non hai perso tempo, perchè, anche fossero anni, ti stanno insegnando tanto, MA HAI PERSO ENERGIE, e subito, da ora, dal numeretto all’angolo del pc che ti segna data e ora o dalla schermata iniziale del telefono, INIZIA A RIPRENDERTELE TUTTE, QUELLE ENERGIE CHE NON ASPETTANO ALTRO CHE TORNARE.

SII LIBERA!