SEMPRE, nella prima fase del love bombing, e SPESSO, nel proseguo della relazione e post relazione, stai sicura che l’oggetto della triangolazione SEI TU.

Per chi ancora è fresco di queste tematiche, la triangolazione è una tecnica manipolatoria basata sull’usare determinate persone per generare gelosia ed ossessione in altre. Può essere effettuata con possibili nuovi partner, con ex, ma anche con figli, amici, parenti suoi o tuoi, persone che non esistono.

Ci si potrebbero scrivere enciclopedie sulla triangolazione, ma per ora in questo articolo voglio soffermarmi solamente su quando sei tu il soggetto della triangolazione, e non l’oggetto che ne è vittima. E pensa che neanche te ne accorgi.

Partiamo con la base: nella prima fase del love bombing sei SICURAMENTE uno strumento per triangolare qualcun altro. Alcuni dei suoi tanti atteggiamenti esagerati e così meravigliosi che ti stupivano proprio nei primi giorni in cui stavate insieme, ma diciamo anche settimane, non sapevi che, quando erano esternati, erano in gran parte mezzi per accrescere la rabbia, la gelosia, in primo luogo della ex che ti ha preceduto -poi probabilmente anche di altre fonti di approvvigionamento secondarie- , che nella prima fase di conoscenza di te e il narcisista ANCORA ESISTE, perchè il narcisista crea staffette, non sa lasciare, pardon, ABBANDONARE, senza che abbia già avuto la conferma di aver irretito qualcun’altra.

Ti ha irretito, ma non può far finta che la vecchia preda sia libera, in circolo. Deve ancora controllarla, deve ancora capire se si sta struggendo per lui, oppure no. Nel dubbio e nella conferma che stia effettivamente soffrendo, spinge sulla triangolazione.

Avrai notato quante foto il narcisista pubblicava, di te e lui, felici, spensierati, proprio dopo una manciata di tempo in cui vi frequentavate. Ti stupivi, eri confusa di tale coraggio in un uomo, di manifestare al mondo questo vostro grande amore, senza vergognarsi, senza nascondersi, come un adolescente che vuole sbandierare al mondo i suoi sentimenti, perchè anche lui aveva capito di avere trovato la sua vera dolce metà, finalmente. Il narcisista vuole gridare al mondo quanto siete felici, è vero, ma non per il motivo che pensi tu! Lo fa per innescare invidia, tormento, disperazione nella malcapitata.

Ecco, le prime storie su Instagram, le prime foto su Instagram, le prime foto su Facebook, erano indirizzate a lei/loro. E tu non lo sapevi. Non sapevi di star facendo così tanto male ad una povera ragazza persa come di lì a poco/molto saresti stata tu. Solitamente i primi tempi non ti tagga, o meglio, ti tagga se è sicuro che hai il tuo profilo privato, perchè vuol far vedere che sei bella, luminosa, gioiosa, ma è geloso, perchè ora sei diventata roba sua, una preziosissima roba sua, quindi anche solo l’idea che qualcuno vada a curiosare nel tuo profilo, gli genera ansia che non sa gestire, quindi preferisce rimanere nel godimento di sapere che povere ragazzette vadano a cercare disperatamente chi tu sia senza trovare risposte, o che vadano sul tuo profilo e rimangano a bocca asciutta perchè non riescono a vedere foto tue. Il narcisista VUOLE CONDIZIONARE.

Stai pur certa però che ti porterà con sè ovunque. O meglio, ti porterà in occasioni proficue per la sua immagine e per le sue manipolazioni sparse qua e là. Ti porterà ad una festa, ad un aperitivo, e in quell’occasione ci sarà una ragazza che ti guarda male, vi guarda strano. Avrà comportamenti ambigui, eppure lui te la presenta come un’amica, o come una collega. Si avvicina a lui ostentando una disinvoltura che tu con lui non hai, perchè sei appena arrivata, e perchè sei la nuova arrivata, ma sei sicura di te, perchè alla fine sei tu la sua nuova donna, lui vuole te, del resto TE LO DICE SEMPRE, lui ha scelto te, e presenta te a tutti come la sua nuova bellezza. Sarai tranquilla, di testa, ma dentro non sei serena. C’è quella sottile sensazione di disturbo che si instilla. Una delle tante sensazioni di disturbo che avrai nella relazione con il narcisista, ma che non ascolti, perchè ancora non allenata a farlo, e perchè è più bello sognare ad occhi chiusi che svegliarsi ad occhi aperti. A lui chiederai spiegazioni, del resto non ci sono segreti tra voi, parlate di tutto, e lui ti darà varie risposte, apparentemente plausibili, che ora ti citerò: “é solo un’amica”, “é solo una collega”, “gli sono sempre piaciuto, ma non è mai successo niente”, “voleva solo sesso, ma a me non interessa far così”. Bene, solitamente figure di questo genere che appaiono qua e là non sono mai state ex fidanzate ufficiali e stabili, ma, qualsiasi di questi banali casi lui abbia citato, ricorda che UN NARCISISTA CHE VIENE DESIDERATO DA UNA RAGAZZA MEDIAMENTE CARINA NON LA VEDRA’ MAI COME AMICA E CI AVRA’ COMBINATO QUALCOSA. Del resto, i narcisisti NON HANNO AMICHE. Ma del resto, se hai già vissuto la svalutazione e lo scarto, avrai avuto modo di verificare che tante frasi, a cui tu avevi creduto ciecamente, sono interamente frutto di menzogna, perchè hai anche imparato che il narcisista è un bugiardo patologico. Bene, situazioni di questo genere sono una triangolazione (come vedi, già il love bombing è pieno di manipolazioni, e non è una questione del tempo che ha sfasciato l’idillio. L’idillio non è mai esistito!). Tu sei il mezzo del ribollire dentro della sua amica/collega/ex, che ti vede, radiosa con lui, e vuole riprendersi quella piccola fetta di spazio di proprietà almeno temporale nella vita del narcisista, così come anche lei è un soggetto di triangolazione con te se sei così intelligente da percepire che ci sia qualcosa di dissonante. E tu intelligente e sensibile lo sei, se sei la fonte primaria (donna ufficiale/santa) di un narcisista.

Nella relazione con il narcisista NON SIETE MAI SOLE e, solo dopo lo scarto, vi renderete conto che L’ALONE DI INAFFERRABILITA’ E IGNOTO che aleggiava silenzioso nella vostra relazione, è dovuto a questo. Non sei MAI stata sola, neanche nel love bombing. Pensa solo ad ora, ora che forse ti trovi nel momento in cui lui sporadicamente torna – se ancora non lo ha fatto, forse lo farà – e torna con messaggi, seppur ambigui, d’amore, di nostalgia, di “come te nessuna mai, perché tu sei stata quella speciale, l’unica per la quale abbia provato un sentimento potente”, e via dicendo. Ecco, pensa anche solo a questo. Pensa a quando scriveva lo stesso ad un’altra, quando era in bagno e tu nelle lenzuola del letto.

Sarai, però, un soggetto di triangolazione anche nel proseguo della relazione, purtroppo. E anche qui non te ne renderai conto. Lo sarai quando il narcisista dovrà condizionare e plasmare la nuova vittima. Tu sarai l’antagonista della nuova vittima, e lui non farà altro che facilitare questo scontro tra donne disperate nel tenersi stretto questo trofeo in carne ed ossa. Il narcisista ama creare zizzania e lotte per essere conquistato. Anche qui, diventerai uno strumento. Diventerai uno strumento per testare quanto la nuova preda sia tenace nell’andare contro tutto e tutte per conquistare il narcisista, del resto tu sei solo una ex fidanzata, una ex moglie, o anche una vigente fidanzata o vigente moglie, piena di difetti. In base al momento manipolante, puoi anche essere presentata come donna perfetta, che di difetti ne ha proprio pochi, e questo fa alzare ancora più l’asticella della manipolazione nella nuova vittima, che si gonfia di gelosia e struggimento e si annienta per migliorarsi agli occhi del narcisista da conquistare, non solo per qualche notte di sesso o qualche caffè di nascosto.

In ogni caso ricorda sempre: che tu sia il soggetto o la vittima della triangolazione, il tutto sarà sempre effettuato con un atteggiamento casuale, come se per caso foste capitati a quella festa, o se quel mi piace alla tua foto fosse stato messo senza malizia, senza pensare che lei potrebbe accidentalmente vederlo, e così via. C’è sempre un’intenzione.

Il “senza pensare” in un narcisista NON ESISTE.